Connettiti con noi

HANNO DETTO

Ibrahimovic: «Mi manca la Francia, Donnarumma il più forte»

Pubblicato

su

Zlatan Ibrahimovic ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni dell’Equipe: le sue dichiarazioni sul PSG

Zlatan Ibrahimovic, centravanti del Milan, ha rilasciato una lunga intervista a l’Equipe. Le sue parole:

SULLA FRANCIA: «Mi manca anche la Francia, ci ho passato degli anni molto belli. Non è stato facile ma è stato fantastico. Ho imparato molto, sono orgoglioso di quello che ho fatto. È un paese fantastico e Parigi è una città incredibile».

SU DONNARUMMA: «Sono abituato ad avere un portiere che è il numero 1 e che è sempre lo stesso. E su Donnarumma non c’è da discutere: è il più forte del mondo, e basta. Ho giocato con lui, so di cosa parlo».

SUL PSG DI OGGI: «Se aiutassi il PSG a crescere? Sì, 100%. Ogni giorno ho lavorato lì. Ho portato le cose a cui ero abituato alla Juve o al Milan. Non mi sono adattato al PSG, è stato il contrario».

SUL PROGETTO DEL PSG: «Il PSG voleva raggiungere il livello più alto, dentro e fuori dal campo, ma c’era molto da fare. Sono orgoglioso di dire a me stesso che ero lì all’inizio e di vedere dove è arrivato oggi. È stato fantastico».

SU MBAPPE’: «Dipende da cosa vuole Mbappé, cosa ne pensa. ci sarei andato. Ma se sono del PSG, cercherò di trattenerlo. È lui che deciderà. Mbappé me lo ha chiesto e io gli ho detto: “Al tuo posto andrei al Real”. Ho giocato in diverse squadre e paesi, è così che sono cresciuto. Giocare in casa per tutta la tua carriera è più facile. Se vai in altri giardini, è un’avventura».