Connettiti con noi

Milan Women

Milan femminile: ecco il punto sul mercato rossonero, i dettagli

Pubblicato

su

Milan femminile: ecco tutte le operazioni in entrata e uscita del club rossonero. Dai rinnovi sino ai nuovi innesti e rinnovi, le ultime

La scorsa stagione ha regalato al Milan femminile in campionato la prima qualificazione storica alla Uefa Women Champions League. Il mercato rossonero ha già regalato qualche colpo di scena.

Capitolo portieri

Il Diavolo ha lavorato molto bene, ufficializzando Laura Giuliani, proveniente dalla Juventus, e mantenendo Maria Korenciova, come riportato dalla nostra redazione in esclusiva (CLICCA QUI). Insieme formano un duo formidabile per affrontare la nuova stagione (tre fronti: UWCL, Serie A e Coppa Italia). Gli addii di Alessia Piazza e Selena Babb sono momentanei (entrambe girate in prestito rispettivamente a San Marino e Sampdoria).

Capitolo difensori

Il Milan femminile ha mantenuto la difesa titolare dello scorso anno, confermando sia Laura Fusetti che Laura Agard, ma ha perso due tasselli di enorme importanza come Giorgia Spinelli (ufficiale alla Sampdoria) e Francesca Vitale, (ufficiale alla Fiorentina) [CLICCA QUI LA NOSTRA ESCLUSIVA]. Elisabet Spina ha riportato alla base Gudny Arnadottir, giovane islandese girata in prestito nella passata stagione al Napoli e sarebbe pronta a sfornare un ulteriore colpo in difesa, oltre alla classe 2002 Kirschstein, visto che la giovane Maria Vittoria Nano seguirà la Primavera femminile di Davide Corti.

Sulle corsie sono rimaste Federica Rizza e Linda Tucceri, con Bergamaschi pronta a tornare più alta nel possibile nuovo schieramento: 4-2-3-1. Prelevata nel ruolo di terzino destro Sara Thrige Andersen. 

Capitolo centrocampo

È forse il reparto più carente: sono diverse le calciatrici che hanno lasciato i colori rossoneri. Da Rask a Simic sino a Conc (vicinissima ad un club spagnolo). Resta un rebus il futuro di Yui Hasegawa. La giapponese sarebbe ad un passo dal Real Madrid, ma anche il Barcellona sarebbe sulle sue tracce (CLICCA QUI LA NOSTRA ESCLUSIVA). Più difficile la permanenza al Vismara. Anche Lidija Kulis potrebbe lasciare (vicina al Ferencvarosi).

I rinnovi di Boquete, Grimshaw, Mauri e presto anche di Jane non basterebbero per offrire a Maurizio Ganz una rosa completa e competitiva su tutti i fronti, motivo per cui la dirigenza rossonera sarebbe al lavoro per risolvere la situazione.

Capitolo attaccanti

Due uscite importanti ma allo stesso tempo due ingressi di ottima caratura. Giacinti guida il reparto di attacco, affiancata dalla giovane Miriam Longo e dai nuovi arrivi di Thomas (dalla Roma) e Nina Stapelfeldt. Quattro le uscite (tre già ufficializzate): Salvatori Rinaldi al Pomigliano, Dowie al Reading, Sara Tamborini all’Empoli (quest’ultima inserita nella trattativa per Giorgia Miotto: scambio di prestiti) e Anita Coda (ancora da programmare).

Il pareggio in Lituania contro il Gintra ha lanciato un segnale al tecnico milanista: il mercato non può concludersi qui. La squadra è sulle gambe e la stagione giustamente è appena iniziata ma non deve essere un alibi. Le concorrenti alla Champions si stanno ulteriormente rinforzando: dalla Roma alla Fiorentina sino all’Inter (che potrebbe strappare Tatiana Bonetti all’Atletico Madrid).

Certamente con il possibile addio di Hasegawa (perno fondamentale nello scacchiere rossonero nella seconda parte di stagione dello scorso anno), urge una sostituta che possa quanto meno essere all’altezza. È facilmente comprensibile che tale colpo possa avvenire solamente alla conclusione delle Olimpiadi di Tokyo, nel momento in cui la giapponese salutasse in via definitiva il Milan femminile.

Advertisement