Connettiti con noi

HANNO DETTO

Pioli a Sky: «Siamo una squadra molto forte. Su Leao…»

Pubblicato

su

Pioli ha fatto i complimenti alla sua squadra dopo la vittoria per 2-0 contro il Venezia: lo scudetto si può vincere

Stefano Pioli, intervenuto a Sky nel post-partita di Milan-Venezia, ha analizzato in questo modo la gara:

SUI 5 CAMBI: «I 5 cambi sono importantissimi, sarebbe un controsenso portare 23 giocatori e fare solo 3 cambi. Giusto averne 5, ho la fortuna di avere calciatori molto forti e disponibile, dopo una settimana molto impegnativa la squadra mi è piaciuta anche nel primo tempo. Abbiamo fatto la prestazione da squadra vera»

SULLA VITTORIA DI STASERA: «Porto via tutto, non avevo bisogno della prestazione di stasera per scoprire che avevo una rosa importante, avessi tutti disponibili avrei fatto più cambi ma a breve saremo tutti».

SU BRAHIM DIAZ: «Brahim Diaz aveva solo bisogno di adattarsi alle mie richieste, ma ha grandissime qualità. Ha caratteristiche diverse da Calhanoglu ma sono molto contento di lui e delle soddisfazioni che si sta prendendo».

SULLA FASE DIFENSIVA: «Credo che se davanti lavorano bene per i difensore forti è più facile. Il lavoro che facciamo con attaccanti e centrocampisti è fondamentale. Mi piace molto il lavoro della squadra, attiva in entrambe le fasi».

SU LEAO: «Ho ritrovato i calciatori l’8 luglio notevolmente migliorati, Rafa è uno di quelli. Il lavoro dello scorso anno è servito, parliamo comunque di ragazzi di 20 anni che giocano nel campionato tatticamente più difficile. Leao ci può far vincere qualsiasi partita, ci aspettiamo sempre la giocata decisiva. Può saltare chiunque e per noi è un grande vantaggio».

SU TONALI: «Parlo sempre coi miei giocatori, anche durante la settimana. Tonal ha sempre lavorato tanto e bene, ora sta mettendo in mostra i suoi mezzi fantastici. Ha tutto, qualità, quantità e intelligenza. Solo un punto di partenza però, deve continuare così».

SULLE AVVERSARIE: «Non so se ci siano squadre più forte di noi, sicuramente ci sono squadre più abituate a vincere. Può essere un limite ma anche uno stimolo. La squadra è completa, la società ha fatto un grande lavoro. Siamo profondi e questo è un bene. Ho tanti titolari ed è un vantaggio. Siamo il Milan e dobbiamo provare a vincere qualcosa».

SULLO SCUDETTO: «Questo entusiasmo lo dobbiamo cavalcare, se i miei giocatori pensano di vincere lo scudetto è solo un bene. Dobbiamo continuare così, tutti hanno voglia di vincere ma la differenza è come ci si prepara per vincere le partite. Con un grande sforzo possiamo vincere lo scudetto».