Bergwijn può arrivare ma solo se si sacrifica Calhanoglu

Calhanoglu
© foto www.imagephotoagency.it

Il Milan ha messo nel mirino Bergwijin del PSV. Le risorse necessarie per acquistarlo potrebbero arrivare dalla cessione di Calhanoglu

Il Milan ha praticamente chiuso per l’arrivo di Piatek dal Genoa. Il polacco ha svolto le visite mediche di rito e a breve dovrebbe firmare il nuovo contratto che lo legherà ai rossoneri per i prossimi 4 anni. I rossoneri sono comunque alla ricerca di un esterno d’attacco che possa alternarsi con Suso e Hakan Calhanoglu. Tra i nomi trapelati nelle ultime ore c’è quello di Steven Bergwijn del PSV Eindhoven. Il 21enne olandese ha realizzato 10 gol e 9 assist in 22 presenze tra Eredivise e Champions League e risulta quindi un obiettivo ideale per i rossoneri. Il problema è il costo del cartellino che si avvicina ai 30 milioni. Il Milan potrebbero però avere una freccia inaspettata nel suo arco.

Secondo quanto riporta SportMediaset, i rossoneri per l’esterno d’attacco vorrebbero proporre un prestito con diritto di riscatto fissato a 20 milioni di euro. Le risorse necessarie all’affare potrebbero arrivare proprio dalla cessione di Calhanoglu, che interessa a diversi club di Bundesliga. Il Lipsia si sarebbe ritirato dalla corsa per il cartellino del turco ma potrebbe rilanciare con una nuova proposta da 18 milioni di euro. Bisogna però considerare che il tecnico Gennaro Gattuso lo considera imprescindibile per il suo progetto tecnico e che in più occasioni ha dichiarato che fino a quando ci sarà lui il centrocampista non partirà.