Rassegna stampa di Lunedì 31 Dicembre

Stampa Rassegna
© foto @Twitter

Rassegna stampa del 31 Dicembre 2018 di MilanNews24: ecco le prime pagine di Gazzetta dello Sport e Corriere della dello sport

GAZZETTA DELLO SPORT

Rassegna stampa, Gazzetta dello sport esalta decisamente la vittoria rossonera contro la Spal scandita dal ritorno al goal di Higuain, proprio come fosse un punto di ripartenza in chiave futura: “Il piano Gattuso per la Champions: bollicine Milan”. Una Magnun di Champagne tra le mani per il tecnico rossonero che brinda al nuovo anno, entusiasta per il reparto offensivo: “Higuain rimane, Cutrone rilancia, Paquetà arriva, Gabbiadini più di un’idea, piace Muriel ma c’è la Fiorentina”. Sarebbero queste le bollicine di Gattuso che a parte Higuain e Cutrone si ritrova un Paquetà tutto da scoprire (video brasiliani a parte), un Gabbiadini che improvvisamente piace a tal punto da idearne un trasferimento, sicuramente in casa Milan saranno rimasti impressionati dall’unico goal in 12 partite di campionato di quest’anno e dai 5 in 28 presenze della passata stagione con la maglia del Southampton. Muriel? La Fiorentina è in netto vantaggio e molto probabilmente chiuderà in accordo con il giocatore.

CORRIERE DELLO SPORT

Corriere dello sport si sofferma sul “caso” Muriel, accostato al Milan e poi scivolato via improvvisamente verso la Fiorentina, la quale lo avrebbe contattato prima dei rossoneri. Dal canto suo il colombiano avrebbe scelto la viola, molto probabilmente per esser sicuro di non dover mettersi in fila per giocare una partita. Al Milan sarebbe la terza opzione, vorrebbe dire vedere il campo solo in coppa Italia, oppure sperare nella conferma del 4-4-2 da parte di Gattuso, quindi le due punte a fasi alterne.

TUTTOSPORT

Tuttosport addirittura torna su Rodrigo De Paul, il centrocampista dell’Udinese piace non solo al Milan ma anche ad Inter e Roma, la concorrenza è alta ma i rossoneri da tempo lavorano all’acquisto del giovane argentino, il quale chiederebbe un esborso di circa 30 milioni di euro per il cartellino, una cifra che ad oggi pare mantenere uno standard equilibrato, Fair Play Finanziario a parte.