Milan-Ibra, l’accordo è vicino: ecco le cifre dell’affare

Ibrahimovic
© foto www.imagephotoagency.it

Si sta muovendo a grandi passi l’operazione che dovrebbe riportare Zlatan Ibrahimovic in rossonero a gennaio: ecco le cifre dell’affare

Sempre più d’attualità il ritorno di Zlatan Ibrahimovic nuovamente al Milan. Il calciatore svedese sembra essere convinto di voler rivivere un’altra avventura in rossonero e, attraverso contatti quotidiani con il suo procuratore Mino Raiola e Leonardo, starebbe lavorando ad un accordo che lo appaghi sia dal punto di vista della durata che economicamente. L’attuale rapporto lavorativo tra Zlatan e i Los Angeles Galaxy ha scadenza nel dicembre 2019 ma la stagione già conclusa negli States potrebbe facilitarne la cessione in Europa per un prezzo intorno ai 5-6 milioni di euro. Lo stipendio percepito dal centravanti svedese in America è di 4 milioni (bonus compresi) e le richieste di Ibra non dovrebbero cambiare anche nel caso di ritorno al Milan. Sono diversi gli indizi che lasciano intendere che l’affare si farà come la battuta di Ibra su Wenger e gli ottimi rapporti con Raiola dell’attuale dirigenza del Milan.

MILAN-IBRA: REBUS DURATA – Secondo quanto raccolto in esclusiva da Milan News 24 si tratterebbe di un’operazione complessiva di circa 10 milioni di euro per i rossoneri che però devono solo accordarsi riguardo la durata del contratto. Zlatan è stato chiaro: «Prestiti semestrali non mi servono» e proprio per questo Leonardo starebbe lavorando per proporre allo svedese un accordo di un anno e mezzo che scada cioè nel luglio 2020. Le parti sono ad oggi molto vicine e la mancanza di reali alternative in attacco sembrano confermare la bontà dell’operazione che sta riempiendo di gioia, anche solo potenziale, i tifosi del Milan.

Articolo precedente
BakayokoBakayoko, da errore di mercato a elemento imprescindibile: il commento di Ganz
Prossimo articolo
Higuain arbitroLo strano caso Higuain: mai problemi con gli arbitri quando era alla Juve