Higuain via dal Milan? Ecco perché l’argentino ha scelto il Chelsea

Higuain
© foto www.imagephotoagency.it

Sky ha rivelato un retroscena sul probabile passaggio di Higuain al Chelsea. L’argentino avrebbe scelto l’addio perché si è sentito tradito dalla società

Prima è emersa la notizia di un possibile scambio tra Gonzalo Higuain e Alvaro Morata, poi da Spagna e Inghilterra sono arrivate conferme che l’argentino avresse scelto di trasferirsi al Chelsea a prescindere dall’arrivo dell’attaccante spagnolo. La Juventus avrebbe infatti trattato con i Blues per il suo trasferimento senza consultare il Milan. In seguito sembrava che il Milan si sarebbe impegnato al massimo per trattenere il suo bomber, il cui cartellino è comunque ancora di proprietà di bianconeri, almeno fino a giugno. Oggi invece Higuain sembra ormai già con le valigie pronte per Londra. Dopo la Supercoppa Italiana si prevede che ci sarà l’addio ufficiale ai rossoneri. La conferma, anche se non esplicitamente, arriva dalle parole del tecnico Gennaro Gattuso nel post partita di Sampdoria-Milan di Coppa Italia. In molti si sono chiesti perché Higuain abbia deciso di lasciare Milanello con largo anticipo rispetto agli accordi. Le ipotesi sono state moltissime, si parlava ad esempio del fatto che fosse deluso per i risultati della squadra, ma secondo Sky il motivo è un altro.

L’argentino avrebbe scelto il Chelsea non tanto per riabbracciare il suo mentore Maurizio Sarri ma soprattutto perché si è sentito tradito dalla dirigenza rossonera, che avrebbe cambiato le carte in tavola alla luce della sentenza Uefa. In estate gli era stato assicurato che la formula adottata per portarlo al Milan (18 milioni di prestito più 36 milioni di diritto di riscatto a giugno) era solo un escamotage per evitare problemi con il Fair Play Finanziario. Le recenti dichiarazioni del direttore generale Leonardo e di Paolo Maldini, che hanno confermato che senza quarto posto e la qualificazione in Champions League non potrà esserci il suo acquisto a titolo definitivo, lo avrebbero indispettito.