Coppa Italia, Paquetà dal primo minuto? Higuain ha bisogno di lui

Paqueta
© foto Twitter

Coppa Italia e Paquetà, un binomio perfetto per cominciare alla grande l’avventura in rossonero e far proseguire quella di Higuain

Coppa Italia, obiettivo fondamentale in Casa Milan per dimenticare in qualche modo le vicende di mercato legate al futuro di Gonzalo Higuain, Chelsea o non Chelsea questa sera l’argentino sarà in campo, dalle ore 18 la sfida alla Sampdoria nel match degli ottavi di finale. Gara delicata soprattutto a livello psicologico per la squadra di Gattuso che si gioca la qualificazione in gara secca allo stadio Ferraris di Genova. Match complicato a livello psicologico, come detto, dato che tra 4 giorni si giocherà ancora, Supercoppa italiana contro la Juventus, arrivarci avendo superato il turno magari con un’ottima prestazione Higuain-Paquetà sarebbe il massimo. E proprio il brasiliano potrebbe partire dal primo minuto, l’unico colpo di mercato dei rossoneri fino a questo momento, l’acquisto più costoso di gennaio dei club di Serie A. La posizione? Molto probabile che parta da terzo di centrocampo, con Calhanoglu nei tridente offensivo.

GATTUSO ENTUSIASTA Il brasiliano sembra aver già stregato Rino Gattuso, il quale difficilmente si espone sui singoli: «Sembra un europeo. Fa giocate da brasiliano ma sa tenere bene il campo, abbina qualità a forza fisica, recepisce subito, ha la calamita, il cervello gli funziona bene anche a livello tattico. Mi ha sorpeso, è un ventunenne che è arrivato al Milan dimostrando di possedere già professionalità e carisma. Vuole sempre la palla, si fa vedere, si propone, rincorre gli avversari. Abbiamo fatto un grandissimo acquisto». Stasera la prima chance per lui, prove generali per la Supercoppa e di futuro.

CHIAVE DI SVOLTA- Una perfetta sintonia con Higuain potrebbe rappresentare la chiave di svolta nella trattativa tra il Milan ed i Blues, l’argentino ha bisogno di qualcuno che lo stimoli sul campo a rimanere a Milano con la consapevolezza di avere ad ogni gara almeno una buona palla goal da trasformare in rete. il Milan deve tornare a fare questo, ovvero a creare gioco e soprattutto occasioni da rete, almeno 5 o 6 a partita, una alla fine va sempre dentro.

Articolo precedente
HiguainHiguain, si al Chelsea per una contropartita: Milan e Juve non convinte
Prossimo articolo
RomagnoliMilan, è il giorno di Romagnoli: tanti auguri capitano!