Cangiano Roma: tutto sull’attaccante che ha affondato il Milan Primavera

James Pallotta
© foto www.imagephotoagency.it

Cangiano Roma: l’attaccante che è stato battezzato l’Insigne giallorosso grande protagonista nella vittoria sul Milan Primavera

Oggi il Milan Primavera è stato travolto per 4 a 0 dalla Roma allo stadio Tre Fontane. Grande protagonista del match è stato Gianmarco Cangiano, autore di una tripletta. I giallorossi quindi confermano il primo posto del girone grazie al proprio attaccante, che ha un feeling particolare con i rossoneri.

«È la mia seconda tripletta al Milan, sono molto contento che stiamo continuando a fare questi risultati, è stata una bellissima partita oggi. Il secondo gol secondo me è stato quello più bello, sono stati importanti tutti e tre. – ha detto Cangiano ai microfoni di Roma TVStiamo segnando tanto e questa cosa ci rende orgogliosi, dobbiamo continuare così, siamo entrati molto bene anche nella ripresa. Non molliamo niente perché le partite vanno giocate per tutti i 90′. Youth League? Per noi è molto importante, cercheremo di fare risultati e lottare con tutti».

Cangiano Roma: il profilo

Cangiano è un’ala sinistra classe 2001 che all’occorrenza può giocare anche come trequartista e attaccante esterno di destra. Il giocatore è stato accostato a Lorenzo Insigne per le sue qualità tecniche e per il fatto di condividere le origini napoletane con l’attaccante azzurro. Cangiano in questa stagione ha realizzato 8 gol e 5 assist in 17 presenze in campionato e 1 rete e 3 passaggi decisivi in 6 partite giocate in Youth League. L’attaccante giallorosso inoltre è nel giro della Nazionale Under 18.

Cangiano Roma: convocazione con il Milan

Il tecnico della prima squadra Eusebio Di Francesco, forse alla luce della prestazione di oggi, ha deciso di dare fiducia a Cangiano convocandolo per la sfida di domani sera all’Olimpico tra Roma e Milan. L’allenatore giallorosso per questo match dovrà fare a meno degli infortunati Juan Jesus, Cengiz Under e Perotti insieme agli squalificati Bryan Cristante e Nzonzi. I rossoneri invece dovrebbero schierare la formazione migliore con Piatek titolare al posto di Cutrone. Tra i convocati manca però l’argentino Lucas Biglia.