Connettiti con noi

News

Vieri: «Scudetto? A questo punto Il Milan ha il dovere di giocarselo»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Vieri ha parlato al Corriere della sera con una lunga intervista dalla quale sono emersi i suoi punti di vista in relazione allo scudetto

Vieri ha parlato al Corriere della sera con una lunga intervista dalla quale sono emersi i suoi punti di vista in relazione allo scudetto.

MILAN DA SCUDETTO- «A questo punto ha il dovere di giocarselo fino in fondo. Mi è piaciuto il mercato di Maldini: Mandzukic in particolare. Da ulteriore spessore a certi livelli. Il miglior portiere del girone d’andata? Donnarumma».

SU IBRA- «A 39 anni ha portato a scuola gran parte dei difensori del nostro campionato. È ancora immarcabile quando viene servito in un certo modo negli ultimi metri. Cifre impressionanti, e il suo contributo va oltre i gol… Parliamo di un leader vero, di uno che alza il livello generale degli allenamenti. Con lui in campo non si scherza, nemmeno durante la settimana. Zlatan ha carattere, carisma e costringe il resto del gruppo ad andare oltre le proprie possibilità. Contribuisce di fatto a velocizzare inserimento e crescita dei più giovani».

JUVE VULNERABILE- «Sento parlare di crisi, di centrocampo debole e altro. La verità è che spesso si giudica a vanvera come se si fosse al bar. Dopo 9 scudetti consecutivi ci sta anche di faticare e magari di non vincere. Detto questo, la rosa della Juve resta la più forte».

DECOLLO INTER- «Ha tutto per vincere il campionato, manca forse un vice Lukaku, la squadra è però fortissima. Contro la Juve ho visto convinzione, qualità di palleggio e grande organizzazione. Ha fatto la aprtita dal primo all’ultimo minuto. Questi sono club obbligati a giocare sempre per vincere».