Uefa, Ceferin: «Il Fair Play Finanziario potrebbe cambiare. L’idea è una tassa di lusso»

Ceferin
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente dell’Uefa Ceferin apre ad una modifica del Fair Play Finanziario e promette che tutti i club avranno lo stesso trattamento

Il Milan è in attesa di sapere la decisione del’Uefa sulla sanzione relativa al triennio 2015-2018 per la violazione del Fair Play Finanziario. Nel frattempo, da Nyon arrivano notizie solo in parte confortanti per i rossoneri. Il presidente dei vertici del calcio europeo, Aleksander Ceferin, afferma che c’è la volontà di modificare il FFP ma anche che tutti i club, a prescindere dalla loro ricchezza, riceveranno lo stesso trattamento. Ceferin ha anche aperto ad una tassa di lusso simile a quella della Major League di baseball negli Stati Uniti. Questa prevede che se un club investe tot soldi per trasferimenti e stipendi debba investirne altrettanti in un fondo da cui possono attingere i suoi avversari. Si tratterebbe di un metodo per livellare la competizione a livello continentale.

«Il Fair Play Finanziario è fondamentale per l’Europa, ma potrebbe cambiate. Abbiamo degli organismi indipendenti che stanno decidendo. Manchester City? Sarà trattato allo stesso modo di tutti gli altri club, non cambia nulla se è più o meno ricco, ad ognuno lo stesso trattamento», ha dichiarato Ceferin nella sua intervista al Daily Mail.