Pato, quella voglia di tornare e il contatto con Leonardo: ora tutto è possibile

pato milan
© foto www.imagephotoagency.it

5 anni fa Pato salutava il Milan, ora le strade potrebbero incrociarsi nuovamente grazie a Leonardo e alla nuova dirigenza

Alexandre Pato, un nome ed un ricordo sempre vivo di quelle giocate meravigliose che dal 2008 al 2013 hanno incantato San Siro e fatto cantare il popolo rossonero grazie allo splendido scudetto del 2011, in collaborazione con Ibrahimovic, un altro nome che in questi giorni riecheggia tra le stanze di Milanello e non solo. Pato, ora attaccante in forza al Tianjin Quanjian ha rilasciato un’intervista al Corriere dello Sport, dichiarazioni meritevoli della massima attenzione in chiave mercato: «Il derby sarà una bella partita. Vedo Gattuso sempre concentrato, sta facendo un gran lavoro e di questo non avevo dubbi. L’Inter però è molto forte, sarà una partita difficile. Vincerà chi arriverà con la testa e la mentalità giusta a questa gara. Il derby di Milano è sempre importantissimo e difficile da preparare e da giocare. In bocca al lupo a Inter e Milan. Il derby che ricordo con più entusiasmo? Facile. Il 3-0 del 2011 con la mia doppietta e terzo gol di Cassano, nella stagione dell’ultimo scudetto rossonero. Higuain è un grande, sarà protagonista nel derby e sono certo che farà molto bene nel Milan. Anche Icardi è un ottimo giocatore, con grandissimo talento. Tuttavia penso che le partite possono essere decise dai singoli, ma per vincere il campionato c’è sempre bisogno di tutta la squadra».

RITORNO A MILANO- «Ho ricevuto alcune proposte da squadre di Serie A e anche da altri campionati europei, vedremo a fine anno. Sono molto contento per il ritorno di Leonardo e Maldini, per loro e anche per i tifosi che avevano bisogno di ritrovarsi in un Milan con volti che conoscono bene. Con Leo ci siamo sentiti alcune volte, e ovviamente ci sono state delle battute a riguardo di un mio possibile ritorno in rossonero. Leo mi ha sempre manifestato la sua stima e io a lui. Dalle battute alla realtà… io ho un anno di contratto ancora qui in Cina, vedremo cosa succederà. Ricevo tanti commenti e messaggi sui social da parte dei tifosi milanisti, in Italia e nel mondo. Questo mi rende felice e mi fa pensare che, nonostante siano passati alcuni anni da quando sono andato via, l’affetto con i tifosi e tutto l’ambiente non è mai finito. Con chi mi troverei bene in questo Milan? Questa domanda la giro ai tifosi: con chi mi vedreste bene nel Milan di oggi?». 

SUL MILAN- «Gattuso è sempre sul pezzo. Lui conosce l’ambiente alla perfezione, ogni angolino di Milanello. E’ l’uomo giusto per tenere unito il gruppo. Gli mando un grande abbraccio. Paquetá è davvero bravissimo. Il mio consiglio è di imparare subito l’italiano per ambientarsi rapidamente e cercare in tutti i modi di fare bene, in campo e fuori. I tifosi del Milan sono incredibili e lo ameranno. Ibrahimovic torna al Milan? Sarebbe bello». 

Dunque si apre un nuovo scenario in casa Milan con Leonardo “convinto” dei ritorni di Ibra e Pato, a giudicare da quanto emerso in relazione ai rapporti sempre distesi e alle parole di Maldini che hanno aperto in maniera esponenziale alla possibilità che un campione torni in squadra. Attenzione però a non farsi annebbiare dal passato e soprattutto dai rapporti personali, perdendo così di vista i dati oggettivi dei giocatori in questione. In primis quelli anagrafici (Pato29, Ibra 37) e poi quelli fisici: Ibra ha subito un brutto infortunio al ginocchio ai tempi dello United mentre Pato in rossonero aveva accusato qualche guaio muscolare di troppo che ha inciso in maniera significativa sulla sua carriera.

Articolo precedente
milan inter icardiDerby, Serena: «Spalletti cercherà di imbrigliare Higuain. Icardi Implacabile»
Prossimo articolo
Milan-Juventus, si parte con la prelazione agli abbonati: c’è tempo fino al 23 Ottobre