Parma, anche Donnarumma tra i possibili titolari

Donnarumma
© foto www.imagephotoagency.it

Parma, il Milan recupera Romagnoli, Calabria ed ora anche Donnarumma, fuori nelle ultime due gare per un leggero fastidio muscolare

Parma, il Milan svuota l’infermeria in attesa della trasferta in programma sabato prossimo, la sfida del Tardini si giocherà alle 12:30. Dopo Romagnoli è Donnarumma a portare buone notizie, il portiere del Milan, si prepara al rientro dopo due gare di stop a causa di un leggero infortunio che ha consentito a Pepe Reina di riprendersi la scena dopo tanta panchina. Donnarumma a Parma, salvo sorprese, dovrebbe essere nuovamente in campo. Stesso discorso per Calabria, il quale dovrebbe aver smaltito a pieno la botta al ginocchio rimediata sabato sera. Il possibile impiego del numero 99 rossonero è stato anticipato da Gattuso dopo la sfida contro la Lazio, a questo punto non dovrebbero esserci più dubbi.

ANCORA PRESTO PER PAQUETÀ- Parliamo invece di Paquetà, fuori per infortunio ma a lavoro proprio per la sfida di Coppa Italia del 24 Aprile. Passi avanti rispetto alla tabella di marcia per il brasiliano, l’ex Flamengo corre già sulla sabbia a Milanello e quasi certamente sarà convocato mercoledì 24 aprile, probabilmente per ricoprire il ruolo di esterno d’attacco dove ora risiede Borini. Molto buona la prestazione del ragazzo in quella posizione contro la Lazio, meglio di Calhanoglu che a sua volta mostra ottime doti ed attitudini nel ruolo di mezz’ala, all’occorrenza anche di trequartista.

DUBBI PER GATTUSO- Borini o Paquetà? Difficilmente Gattuso sposterà Calhanoglu per far posto al brasiliano, l’impostazione attuale funziona, nonostante si fatichi ancora a trovare il goal. Le conclusioni a rete sono aumentate, così come la mole di gioco prodotta nell’arco dei 90 minuti. Paquetà esterno d’attacco potrebbe essere il piatto forte per Piatek che con il brasiliano avrebbe forse un apporto maggiore, nonostante l’entusiasmo nei confronti di Borini, il quale già contro la Juve da quella parte se l’era cavata benissimo e senza far rimpiangere Castillejo, uscito un po’ adirato sabato sera dallo stadio Meazza.