Paquetá e una propensione all’attacco frenata dalla tattica

© foto Mg Genova 12/01/2019 - Coppa Italia / Sampdoria-Milan / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Lucas Paqueta'

Paquetá regge bene l’esordio a San Siro con il Milan ma la partita con il Napoli conferma che la sua posizione dovrebbe essere più avanzata

Lucas Paquetá con Milan-Napoli ha giocato la sua prima partita a San Siro. Si è trattato del quarto incontro da titolare per il brasiliano, che non ha certamente sfigurato davanti al suo pubblico. Il centrocampista sul campo ha fatto vedere giocate particolarmente interessanti, fraseggi e una particolare predisposizione alla fase offensiva ma comunque non è riuscito ad essere decisivo con un avversario sulla carta superiore. Il tecnico Gennaro Gattuso lo ha sostituito nella ripresa per dargli un po’ di respiro, essendo arrivato da poco in Italia, ma forse dovrebbe pensare ad un nuovo ruolo per l’ex Flamengo. Paquetá ha dichiarato di sentirsi un centrocampista ma il match di ieri sera ha dimostrato come le sue caratteristiche lo renderebbero più performante se giocasse vicino alla porta. Gattuso lo schiera mezzala anche per le tante defezioni che hanno colpito la mediana ma con il ritorno di Lucas Bigliapotrebbe pensare ad una posizione più avanzata per lui.

Paquetá anche per la giovane età deve ancora abituarsi al calcio italiano e limare alcuni errori come l’eccessiva sicurezza nel tocco di palla e la poca attenzione in fase difensiva. Le belle giocate nella parte centrale non riescono, com’è successo ieri con il Napoli, il Milan rischia di trovarsi in seria difficoltà. Il tempo è dalla parte del brasiliano e con queste premesse i rossoneri sembrano aver trovato un giocatore che possa esaltare la qualità generale della squadra.