Biglia: «Torno in campo entro due settimane, Piatek è forte»

Biglia
© foto www.imagephotoagency.it

Lucas Biglia parla del proprio rientro dopo l’infortunio e commenta il possibile colpo Piatek

Le assenze di Lucas Biglia e Jack Bonaventura sono state un duro colpo per il Milan. Il centrocampo da un paio di mesi vive un’eterna emergenza sia a livello quantitativo che qualitativo. Un particolare elogio va fatto a Frank Kessie e Tiemoué Bakayoko che stanno stringendo i denti e stanno collezionando prestazioni positive nonostante tutte le difficoltà del momento. Gattuso attende con ansia il ritorno dell’argentino ex Lazio per ridare equilibrio alla squadra e riproporre il 4-3-3 classico della scorsa stagione.

Intervistato da Sky Sport, Biglia ha parlato del proprio recupero dall’infortunio che lo ha tenuto lontano dal campo per mesi:

«Sono quasi alla fine, ho accorciato i tempi, spero di tornare a disposizione entro due settimane. Supercoppa? Ho sofferto a non essere a disposizione. Stare fuori non è bello. Il mister è stato bravissimo nella gestione. Adesso la squadra sta tirando fuori di nuovo le cose buone che abbiamo fatto lo scorso anno con Gattuso. Stiamo ritrovando la tranquillità. Sono stati due mesi difficili. Quarto posto? L’obiettivo è quello. Manca tanto, è iniziato adesso il girone di ritorno. Ma noi siamo pronti, stiamo lavorando bene».

Il regista ha poi commentato il possibile arrivo di Piatek al posto di Gonzalo Higuain: «Piatek è forte se no non fai tutti i gol che ha fatto lui in Italia. Non dobbiamo dimenticare Cutrone, che ha fatto un grande lavoro col Pipita. Higuain? Non voglio parlarne. Né di lui né di Piatek. Speriamo che finisca tutto e poi potrò dire quello che so. L’importante è sapere le cose. Noi dobbiamo lavorare con tranquillità e pensare al quarto posto. Abbiamo tanti ragazzi giovani e forti. Non cerchiamo alibi. Puntiamo al quarto posto, se possiamo arrivare più alto meglio. Ma il prossimo anno vogliamo giocare la Champions».