Montolivo: «Delusi dai risultati, basta parlare di vecchi e nuovi»

© foto screen @milantv

Intervistato da Milan TV, il centrocampista del Milan Riccardo Montolivo ha parlato a tutto tondo del momento dei rossoneri

È un Montolivo rigenerato quello che i tifosi del Milan hanno potuto ammirare ad inizio stagione. Il centrocampista rossonero ha dimostrato grande motivazione, grinta e personalità, diventando decisivo anche con interventi in fase difensiva in alcune partite. Ai microfoni di MilanTV, Montolivo ha parlato così:

«È un momento positivo per me, ho una buona condizione fisica e mentale. Dopo un momento di difficoltà, sto ritrovando il mio spazio. Da questo punto di vista sono contento, ovviamente la mia gioia va di pari passo con i risultati della squadra e in questo senso siamo delusi per la posizione in classifica che occupiamo. Abbiamo però le due Coppe nelle quali siamo protagonisti e da quel punto di vista siamo fiduciosi per il 2018».

GATTUSO«Ho avuto il piacere di giocare con lui tre anni in Nazionale. Me lo aspettavo così, lavora con grande passione e serietà. Chi più di lui a a cuore il Milan? Nessuno credo, sta portando idee e concetti. Ha grande equilibrio, dopo ogni partita il suo comportamento non cambia e questo è un messaggio molto chiaro e questa è una qualità importante».

STAGIONE«Non ci sono state difficoltà particolari, è chiaro che quando cambi tanti giocatori ci vuole tempo per conoscersi. Difficoltà non di rapporto ma di intesa, bisogna capire i pregi e difetti dei compagni. Questo processo è stato più lungo di quello che ci aspettavamo, ma lo spogliatoio è sempre stato unito, ripeto, persone a posto e perbene, prima la smettiamo di parlare di vecchi e nuovi e meglio è per tutti. È più un argomento al di fuori dello spogliatoio che all’interno».

NUOVO ANNO«Mi auguro di vedere sempre migliorare Cutrone. E’ stato finora una bella sorpresa, ma deve sapere e anche lui sa che il difficile arriva adesso, deve confermarsi, mantenere la voglia di migliorarsi. Mi auguro di vedere tanti gol di Patrick».

Articolo precedente
Roberto manciniMancini elogia Fassone e Mirabelli e apre al Milan
Prossimo articolo
deulofeuDeulofeu spera nel Milan, dai rossoneri risposta secca