Montolivo parla da capitano: gruppo unito e su Montella…

Montolivo
© foto www.imagephotoagency.it

Intervenuto su le colonne de il Corriere della Sera e i microfoni di Sky, Riccardo Montolivo ha parlato dei problemi che hanno afflitto il Milan nel corso di questi mesi ma ammette: «Nessuna divisione interna tra vecchi e nuovi»

Intervistato da Il Corriere dello Sport, Riccardo Montolivo, vice capitano del Milan, ha voluto chiarire come esista solo un Milan: «Questa squadra ha solo un’anima. Nessuna divisione vecchi-nuovi, il vero errore è stato pensare che dopo undici acquisti tutto potesse essere facile e scontato. Il problema relativo ai mesi precedenti è stato anche perdere tempo con frequenti cambi di modulo che hanno impedito alla squadra di avere una propria identità. Montella? «Preparato sul campo, credo possa migliorare nell’empatia con i giocatori».

FASCIA DI CAPITANO – «Credo che non averla abbia levato dei pregiudizi nei miei confronti. Sono stato visto con occhi diversi».

GATTUSO – «Credo che la condizione fisica abbia inciso sui nostri risultati, ma non quanto quella psicologica-mentale. Gattuso ha cambiato gli allenamenti, intensità e durata sono aumentate, ma parte tutto dalla testa. Il mister sta lavorando con grande passione e serietà, nessuno più di lui ha a cuore le sorti del Milan. La qualità maggiore di Rino è quella di avere grande equilibrio, il giorno dopo la partita, che si vinca o che si perda, il suo atteggiamento non cambia. Questa è una qualità importante, il mister è sempre sul pezzo».

BONUCCI – «Ci conosciamo da tanti anni, non ci sono stati problemi per la questione della fascia da capitano».

2018, PROPOSITI PER IL NUOVO ANNO – «Mi auguro sia l’anno di Cutrone. È stata una bella sorpresa, ma si deve ricordare che ora arriva la parte difficile, nella quale tutti si aspettano tanto da lui. Lui deve continuare a lavorare e a migliorarsi. Patrick ha questa mentalità e quindi sono certo che ce la farà».

Arriva puntale insieme alla presentazione della rassegna stampa anche il comunicato, pubblicato sulla pagina ufficiale del Milan, riguardo alle parole di Riccardo Montolivo: «Non siamo poi così scarsi… conclude Monto. E a giudicare dalla serietà dell’intervista, dal modo vero e credibile con cui è stata condotta e affrontata, la considerazione merita una apertura di credito soprattutto da parte dei nostri tifosi. Riccardo attribuisce grande importanza al fattore campo e ad arrivare in fondo nelle Coppe. Va da sè che già in occasione della prima gara extra campionato a San Siro, la semifinale di andata Milan-Lazio del prossimo 31 gennaio, Montolivo e la squadra sperino in un grande ambiente allo stadio con tanti tifosi rossoneri presenti al fianco della squadra.»

 

 

Articolo precedente
Capello shock: «Van Basten si è rovinato con le sue mani»
Prossimo articolo
Calciomercato Milan, chiarimenti su cifre e futuro