Milan-Torino: ennesima occasione persa per i rossoneri

Calhanoglu
© foto www.imagephotoagency.it

Il Milan pareggiando 0 a 0 con il Torino perde l’opportunità di allungare sulla Lazio e avvicinarsi ad una lunghezza dall’Inter

Il Milan sfida il Torino a San Siro con la consapevolezza che una vittoria gli consentirebbe di avvicinarsi ad una sola lunghezza dall’Inter e di allungare a più 3 sulla Lazio, confermando così il quarto posto che vale la Champions League. Il tecnico Gennaro Gattuso sceglie la difesa a 4 con Ignazio Abate ancora difensore centrale. In attacco Gonzalo Higuain, in cerca di riscatto dopo le critiche degli scorsi giorni, è affiancato da Patrick Cutrone. Il Torino pressa molto alto ed è subito pericoloso con Iago Falque, la cui deviazione di testa viene deviata da Gigio Donnarumma con un grande colpo di reni. Il Milan non riesce ad effettuare un solo tiro in porta per una buona mezz’ora e sono i granata ad andare nuovamente vicino al vantaggio con Andrea Belotti, che viene ancora fermato da Donnarumma con un ottimo intervento. Quando il Torino cala fisicamente escono fuori i rossoneri con le ripartenze. Il Milan tenta il colpo dell’uno a zero prima con Suso e poi con Higuain. Nella seconda occasione l’arbitro chiama il VAR per un presunto tocco di mano di N’Koulu ma il rigore non viene concesso. Il secondo tempo si apre sulla falsariga della prima frazione, con la squadra di Gattuso che soffre e preferisce soprattutto attendere l’errore degli avversari. L’occasione migliore per il Milan arriva all’87’ sui piedi di Cutrone, che servito da Cristian Zapata di tacco manca la porta da pochi passi. La partita si chiude quindi 0 a 0 nonostante il tentativo in extremis di Higuain di testa.

Il Milan esce da San Siro con l’amaro in bocca ma questa volta i 3 punti forse non arrivano non tanto per i demeriti dei rossoneri quanto per l’ottima partita giocata dalla squadra di Walter Mazzarri. La formazione di Gattuso ha sofferto molto la fisicità del Torino e non non è riuscita ad effettuare una manovra fluida come avrebbe voluto il tecnico. Perlomeno Gattuso ha avuto la conferma che Donnarumma può essere ancora decisivo. Quel che è certo è che questo match è un’occasione persa per il Milan, che con una vittoria avrebbe fatto un importante passo avanti verso l’obiettivo quarto posto. Lo stesso era già avvenuto nella trasferta con la Lazio in cui i biancocelesti agguantarono il pareggio solo nei minuti finali. Ora la testa si proietta alla sfida con l’Olympiacos in trasferta, partita decisiva per il raggiungimento dei sedicesimi di Europa League. Vincere in Grecia significherebbe potersi concentrare sul campionato almeno fino a febbraio e consolidare la propria posizione in campionato.

Articolo precedente
SusoPagelle di Milan-Torino 0-0: Baka e Calabria volano, che disastro l’attacco!
Prossimo articolo
Higuain RinconMilan-Torino 0-0: pareggio indolore ma sacrificio da Champions