Milan, Samu Castillejo: quando i fatti valgono più di mille parole

Samu Castillejo
© foto www.imagephotoagency.it

“Testa bassa e pedalare” è un detto che Samu Castillejo ha seguito alla lettera. Il Milan sembra aver trovato, per ora, una garanzia a destra

Quando una persona lavora, suda e cerca di dare sempre il massimo per raggiungere degli obiettivi è solamente da elogiare. Samu Castillejo è arrivato al Milan nell’agosto 2018 in punta di piedi come riserva di Suso. Pagato 21 milioni dal Villarreal, il classe 95 non è mai entrato nel cuore dei tifosi, non solo per delle prestazioni non entusiamanti, ma anche per colpa di un Milan allo sbaraglio e dei risultati che di certo non hanno mai condizionato in positivo l’umore dei tifosi.

Qualcosa è cambiato, è arrivato Ibrahimovic che ha portato una ventata d’aria fresca che in poche settimane ha già preso il nome di cambiamento. Castillejo è uno di quelli che ha sfruttato meglio questo momento, serviva cambiare qualcosa e lo ha capito anche Stefano Pioli che gli ha dato il posto da titolare su quella fascia destra che ora difficilmente gli può essere tolta. Tre prestazioni convincenti e giocate di qualità e continuando di questo passo chissà che i tifosi del Milan non inizino ad apprezzarlo di più. Il Milan sul mercato cerca un sostituto per Suso, in caso di partenza dello spagnolo, ma chissà che senza spendere soldi in questo mercato di gennaio, non possa proprio Suso fare la riserva di Castillejo.