Il Milan rivela i segreti di Gattuso

Gattuso
© foto www.imagephotoagency.it

Attraverso il proprio sito ufficiale, il Milan ha rivelato il segreto di Gattuso, il cui impatto è stato decisamente positivo

Sono passati meno di quattro mesi dall’arrivo di Gennaro Gattuso ma il lavoro del tecnico calabrese è sotto gli occhi di tutti: la squadra è tornata a crederci, i giocatori si sono ritrovati, i risultati sono migliorati e la tifoseria è sempre più vicina alla squadra, il cui tentativo di rimonta fino al quarto posto è sempre possibile. Il sito ufficiale del Milan cerca di raccontare i perché del boom gattusiano. «Migliorare il rendimento della difesa, per poi sfruttare le potenzialità offensiva. È stata questa la mission di Mister Gattuso dal giorno del suo insediamento sulla panchina della Prima Squadra rossonera. E a poco più di tre mesi di distanza dal suo arrivo, i risultati sono tangibili: l’attacco segna con regolarità, mentre la retroguardia ha numeri di altissimo livello. Con l’aiuto di Opta, abbiamo analizzato quest’ultimo reparto».

Il Milan, infatti, ha subito solamente tre reti nel 2018 in Serie A, tra le squadre dei 5 maggiori campionati europei solo la Juventus ha fatto meglio (zero gol concessi).

Uno dei capisaldi del lavoro di Rino Gattuso è stato proprio il miglioramento dei risultati rossoneri grazie alla solidità dal punto di vista difensivo, a confermarlo sono proprio i dati.
Il Milan ha vinto le ultime quattro gare in campionato senza subire alcun gol – nel nuovo millennio solo due volte in precedenza i rossoneri c’erano riusciti: febbraio 2008 e nel marzo 2013.

Nella sua storia, il Milan, solo due volte nel corso della stessa stagione di Serie A ha accumulato cinque successi di fila mantenendo sempre la porta inviolata: novembre 1964 e nel febbraio 1994. Infine, l’ultima sconfitta del Milan in A risale a dicembre, da allora sette vittorie e due pareggi: i rossoneri non arrivano a 10 partite di campionato consecutive da imbattuti da aprile 2013.

 

Articolo precedente
Milan-Chievo, ancora Kalinic dal primo minuto: Gattuso insiste con turn over
Prossimo articolo
DonnarummaDonnarumma, la presa di posizione ufficiale del Milan