Milan, la Lazio nella testa e la finale nel cuore: a lavoro a Milanello-VIDEO

Gattuso
© foto www.imagephotoagency.it

Lazio nel mirino di un Milan desideroso di riconquistare la finale di Coppa Italia dove il terribile esito della passata stagione

Lazio indecifrabile e al momento enigmatica come non la si vedeva da diverso tempo, non è certo la squadra dello scorso anno quella di Simone Inzaghi che tuttavia, malgrado l’eliminazione precoce dall’Europa League e l’esclusione molto probabile dalla prossima Champions, si ritrova a giocarsi una semifinale di Coppa Italia, ottenuta forse quando stava meglio. Sono state sicuramente settimane di emergenza assoluta in casa biancoceleste, Inzaghi sembra aver recuperato alcuni elementi importanti, ma rimangono molte  incertezze. La principale preoccupazione è quella che riguarda Milinkovic Savic, ancora non al meglio. La sua presenza in campo non è quindi per niente scontata. Qualche problema fisico anche per Correa e Luis Alberto, con il secondo che però stringerà i denti e affiancherà regolarmente Immobile là davanti. Assente Radu per squalifica.

QUI MILAN – Gattuso potrebbe affidarsi ai soliti titolari. Confermato dunque il consueto 4-3-3 così come i suoi 11 interpreti. Calabria dovrebbe quindi tornare titolare sulla fascia destra, con Conti che partirà dalla panchina. Sulla sinistra confermato Rodriguez. A difesa di Donnarumma ci saranno i soliti Musacchio e Romagnoli. Sulla mediata confermato il trio Kessiè, Bakayoko e Paquetà. Davanti dovrebbe tornare dal primo minuto Suso, che completa il reparto offensivo con Piatek e Calhanoglu, quest’ultimo alle prese con la nascita della figlia.

LA GARA DI RITORNO- Tra le bizzarrie di regolamenti strani ed incomprensibili parliamo oggi della semifinale di Coppa Italia. Il trofeo nazionale si gioca quasi esclusivamente in gara secca, almeno fino ai quarti di finale, con la squadra ospite ovviamente sfavorita. La semifinale è invece l’unico step da giocarsi tra andata e ritorno, fin qui niente di particolarmente strano se non fosse che tra una gara e l’altra intercorrono due mesi esatti. Milan-Lazio si giocherà infatti ad Aprile, così come Atalanta-Fiorentina, entrambe il giorno 24. La Coppa Italia che già si presenta come un doppione del campionato, fornisce in più un altro assist perfetto di critiche verso un sistema a volte decisamente discutibile.

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha, Patric, Leiva, Acerbi, Marusic, Badelj, Cataldi, Lulic, Milinkovic-Savic, Luis Alberto, Immobile. All.: Inzaghi

MILAN (4-3-3): Donnarumma, Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez, Kessie, Bakayoko, Paqueta, Suso, Piatek, Calhanoglu. All.: Gattuso