Milan, prende vita l’ipotesi abbandono San Siro: il retroscena

San Siro
© foto Nuovo possibile rinforzo dalla Colombia per il Milan?

Emergono indiscrezioni che non faranno di certo piacere a coloro i quali vogliono continuare a vedere il Milan a San Siro

Le parole del Sindaco di Milano Beppe Sala accendono ancor di più la possibilità che la ‘nuova’ casa del Diavolo non sia più il Meazza. Il club rossonero, secondo quanto riportato da Il Giornale, starebbe valutando già due nuove aree per la costruzione del nuovo impianto.

I DETTAGLI – Si tratta di due zone entrambe situate a Rogoredo: la prima è la vasta superficie di Porto di Mare, dove non sono mai decollati nel corso degli ultimi anni i progetti di una cittadella della giustizia o di un grande polo dello sport. Nel secondo caso, invece, si tratta di un’area situata in via Medici del Vascello, a ridosso delle ferrovie e di Santa Giulia, di proprietà mista (Generali, Prelios, Unipol, Enpam). In entrambi i casi ci si troverebbe in una zona della parte opposta della città rispetto a San Siro che, qualora la proposta del Milan andasse avanti, resterebbe di proprietà del Comune con un’esclusiva all’Inter.