Milan, il punto sui rinnovi: ottimismo per Donnarumma, non per Calha

Donnarumma Calhanoglu
© foto Mg Milano 31/10/2019 - campionato di calcio serie A / Milan-Spal / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Gianluigi Donnarumma-Hakan Calhanoglu

Il punto sui rinnovi del Milan: sempre più ottimismo per quanto riguarda Donnarumma. Cala la fiducia invece per Calhanoglu

Sono settimane calde, caldissime in casa Milan. I rinnovi contrattuali di Gigio Donnarumma e Hakan Calhanoglu, entrambi in scadenza il prossimo giugno, sono due questioni di assoluta priorità nella lista dei to do del club di via Aldo Rossi. Per evitare sgradevoli scenari nel mercato di gennaio, quando potenzialmente i due giocatori potrebbero accordarsi già con una nuova squadra, il Diavolo deve accelerare le tappe. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, per quanto riguarda la situazione Donnarumma il Milan è ottimista: le parti si stanno avvicinando giorno dopo giorno, con la distanza tra offerta (pari a 6,5 milioni) e richiesta (già scesa a 7,5 rispetto agli 8 iniziali) sempre più sottile. Dalla parte del Diavolo giocano la forte volontà del giocatore di rimanere e soprattutto un clima che, a dispetto dei precedenti, questa volta è sereno e disteso.

Differente invece è la situazione riguardante Calhanoglu: come scrive la rosea, negli uffici di via Aldo Rossi non sono state accolte con il sorriso le pretese economiche del giocatore (6-7 milioni all’anno). Se da una parte è vero che le prestazioni del turco negli ultimi mesi hanno verificato una notevole impennata sotto il punto di vista qualitativo, dall’altra la dirigenza rossonera non ha alcuna intenzione di sottostare alle strategie di mercato dell’agente del giocatore (forte di un potenziale accordo a zero con qualsiasi altro club in Europa). Il quadro in questo caso è chiaro: se le pretese non dovessero attenuarsi, l’addio sarà inevitabile.