Milan: il prossimo bilancio potrebbe chiudersi in rosso di 80 milioni

© foto www.imagephotoagency.it

Tuttosport ha fatto una stima sul prossimo bilancio del Milan che si chiuderà il 30 giugno prossimo. Il deficit scende ma è sempre alto

Il fondo Elliott ha iniziato un percorso di risanamento dei conti del club che non è stato ancora completato, come dimostra il nuovo deferimento da parte dell’Uefa, ma che garantirà un grande futuro per il Milan. Fondamentale per il rilancio del brand rossonero sarà la partecipazione alla prossima Champions League e l’aumento dei ricavi, punto su cui l’amministratore delegato Ivan Gazidis si è già messo in moto. Tuttosport ha stimato che il prossimo bilancio del Milan che si chiuderà il 30 giugno prossimo potrebbe chiudersi con un passivo di 80 milioni di euro. Si tratta di una cifra ancora piuttosto alta ma nettamente inferiore ai 126 milioni di euro registrati dalla precedente proprietà. Il rosso potrebbe comunque ridursi di molto nel caso in cui il club riuscisse a mettere a segno plusvalenze importanti come hanno fatto Inter e Roma in passato.

Il solo accesso alla fase a gironi della Champions garantirebbe 50 milioni di euro nelle casse del Milan. Non è quindi da escludere che in estate possa arrivare una o più cessioni importanti. I nomi più papabili, al momento, sono quelli di Suso e Franck Kessié. Il primo non ha ancora raggiunto un accordo per il rinnovo e potrebbe portare ad una plusvalenza da 30-40 milioni. Per quanto riguarda l’ivoriano, invece, il saldo netto sarebbe inferiore ma comunque importante nel’ottica del bilancio.