Milan, di necessità virtù: contro la Juventus si torna al 4-3-3

Gattuso
© foto www.imagephotoagency.it

Formazione tutta in divenire per Gennaro Gattuso contro la Juventus, possibile ritorno al 4-3-3, difficile far diversamente

La gara di Siviglia è stata una mannaia per Gennaro Gattuso che in soli 90 minuti ha perso Chalhanoglu, Musacchio e molto probabilmente Cutrone (LEGGI QUI). Da valutare le condizioni di Higuain, (il quale potrebbe e a questo punto dovrebbe recuperare) e Bonaventura (per essere ottimisti). Partiamo dalla difesa: Donnarumma in porta, Abate e Rodriguez sugli esterni bassi, in mezzo Romagnoli e Zapata. Attenzione al centrocampo: Gattuso a questo punto potrebbe rilanciare anche Bertolacci dal primo minuto nel 4-3-3 insieme a Laxalt e Kessie (quest’ultimo da valutare in giornata). Anche Castillejo titolare, lo spagnolo andrà a fare l’esterno alto di sinistra al posto di Chalhanoglu, dalla parte opposta Suso, in mezzo come già detto dovrebbe recuperare Higuain.

JUVENTUS- Nessun problema per Massimiliano Allegri, a San Siro dovrebbe tornare tra i titolari Mandzukic, nel tridente completato da Cristiano Ronaldo e Dybala. Cerca spazio a centrocampo anche Khedira, in leggero vantaggio nel ballottaggio con Bentancur.

Poteva andare decisamente peggio a Gattuso, cerchiamo in qualche modo di essere ottimisti, certo bisognerà vedere quanto riuscirà a reggere Higuain nel caso dovesse giocare, ad ogni modo la formazione presentata può dire la sua nonostante manchi praticamente l’undici titolare che fino ad ora si è guadagnato il quarto posto. Di necessità virtù dunque, con più velocità sulla corsia sinistra, dato l’apporto di Laxalt e Castillejo, i quali dovranno creare superiorità numerica e densità in mezzo al campo con lo spagnolo pronto ad abbassarsi per ricevere ed accentrarsi in cerca del tiro oppure dell’assist in area di rigore. Sulla corsia di destra Kessie e Suso sono ormai esperti quindi nessun problema se non qualche dubbio relativo alle reali condizioni dell’ivoriano, uscito malconcio dalla gara di giovedì sera. Il tecnico rossonero dovrà fare attenzione a non abbassarsi troppo, anzi, questa Juventus ha dimostrato fino ad ora di soffrire le squadre che attaccano, soprattutto al centro della difesa a 4.

 

Articolo precedente
CutroneMilan, si fa male anche Cutrone: condizioni valutabili in giornata
Prossimo articolo
Milan-Juventus, protesta in atto dei tifosi bianconeri: squadra senza supporters?