In questo giorno Donnarumma esordiva con il Milan: sembra passato un secolo

donnarumma
© foto www.imagephotoagency.it

Il 25 ottobre del 2015 Donnarumma esordiva in Serie A con il Milan in casa con il Sassuolo. In tre anni è passato dalle stelle alle stalle

Il 25 ottobre di tre anni fa Gigio Donnarumma faceva il suo esordio assoluto con la maglia del Milan in Serie A. All’epoca l’allenatore Sinisa Mihajlovic schiera inaspettatamente l’estremo difensore appena 16enne al posto di Diego Lopez nella partita casalinga contro il Sassuolo. Per il portierino rossonero non si trattò di un match facile. Il Milan perse quella partita per 2 a 1 e molti lo criticarono per il suo posizionamento sul gol di Domenico Berardi. Nel corso di poco tempo Donnarumma si è guadagnato la fiducia di diversi tecnici e dei tifosi. L’apice viene raggiunto il 23 dicembre 2016 con il rigore parato a Paulo Dybala nella finale di Supercoppa Italiana contro lo Juventus che vale la vittoria del trofeo per i rossoneri. Da allora il classe ’99 è diventato il giocatore più giovane a raggiungere le 100 presenze prima nella storia nel Milan e poi in quella di tutti i club della massima serie. Fino a quella storica partita nessuno avrebbe mai criticato l’estremo difensore cresciuto nelle giovanili rossonere ma poi ci ha pensato Mino Raiola, con la complicità del suo assistito, a rovinare la festa.

Per mesi sembrava che Donnarumma avrebbe lasciato il Milan ma alla fine è arrivato il rinnovo con un ingaggio decisamente da top player (6,5 milioni di euro a stagione). I tifosi non gli hanno mai perdonato il lunghissimo periodo di tentennamenti, smentite, segnali d’affetto e poi di addio. La vicenda del contratto sembra aver influenzato negativamente il ragazzo che infatti fallisce all’Europeo Under 21 con la Nazionale. Per Donnarumma il 2018 è stato un periodo piuttosto negativo culminato con l’errore nel derby di domenica scorsa. Oggi i milanisti si sono divisi in due schieramenti contrapposti: chi difende il portiere ritenendolo un patrimonio del club e chi lo criticae chiede di farlo sedere in panchina. Dall’esultanza di Donnarumma allo stadio Jassim Bin Hamad Stadium di Doha sembra passato davvero un secolo.

Articolo precedente
BakayokoUltima chiamata per Bakayoko con il Betis Siviglia: altrimenti sarà addio
Prossimo articolo
Tiemouè BakayokoRetroscena di mercato per Bakayoko: è finito al Milan grazie alla Roma