Il primo allenatore di Piatek chiede una percentuale sul trasferimento al Milan

piatek
© foto www.imagephotoagency.it

Il primo allenatore di Piatek minaccia una denuncia alla FIFA perché a suo dire meriterebbe una percentuale sul passaggio dell’attaccante al Milan

Il trasferimento di Krzysztof Piatek dal Genoa al Milan è ormai questione di ore. I rappresentanti dei club si incontreranno nelle prossime ore per chiudere definitivamente le trattative mentre il polacco, in attesa dell’ok ufficiale, si allena da solo nella sua casa di Genova. Al momento la sensazione è che l’attaccante, il cui valore del cartellino si aggira sui 35-40 milioni di euro, arriverà in rossonero senza l’inserimento nell’operazione di contropartite tecniche. L’affare Piatek fa felici tutti. Il Milan avrà un sostituito di Gonzalo Higuain in volo verso Londra, il Genoa otterrà una ricca plusvalenza e il giocatore potrà misurarsi con un grande club oltre a percepire uno stipendio più alto (circa 1,8 milioni di euro a stagione a salire nel tempo). IN realtà però qualcuno non è proprio contento di come si è svolta la trattativa.

Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport sul proprio sito, il primo allenatore e presidente di Piatek al Lechia DzierzoniówAndrzej Bolisega, avrebbe voluto ricevere una percentuale sulla cifra che il Milan sborserà per l’acquisto del bomber polacco. Il tecnico è convinto che il “meccanismo di solidarietà”, ovvero quel processo che prevede un indennizzo nei confronti della squadra in cui un giocatore si è formato al momento della successiva cessione, non sia equo. Questo meccanismo infatti non è previsto quando il trasferimento avviene tra società che appartengono alla stessa Federazione. «Mi appello pubblicamente alla FIFA per chiedere di modificare le disposizioni attuali. Il 5% della somma di trasferimento dovrebbe essere applicata per ogni trasferimento. – ha detto Bolisega – Invito tutte le squadre di calcio a mobilitarsi e conto sul supporto del presidente della Federcalcio polacca, Zbigniew Boniek. Non è giusto che il club che ha allenato per 7 anni Piatek non possa beneficiare del suo trasferimento dal Genoa al Milan».