Herrera, l’età è buona ed il costo anche: ok, si può fare!

Herrera
© foto www.imagephotoagency.it

Herrera ed il Milan ora molto vicini, più di prima grazie a delle soluzioni più che possibili, legate strettamente al piano finanziario rossonero

Herrera tra i nuovi obiettivi di mercato, concluso quello di Gennaio con investimenti pari a 70 milioni di euro, il Milan per la prossima sessione vira necessariamente su giocatori in scadenza di contratto ma che abbiamo un’esperienza tale da garantire un supporto tecnico decisamente comprovato. Hector Herrera, centrocampista messicano del Porto rientrerebbe a pieno tra questi profili, l’interesse rossonero, come sappiamo, non è una novità, lo sono invece i contatti sempre più frequenti tra i dirigenti del Milan e Gabriel Morales, agente del giocatore. Herrera compirà 29 anni il prossimo 19 aprile, un po’ di più rispetto a Paquetà e Piatek ma comunque giovane e nel pieno delle proprie forze. Il messicano arriverebbe a costo zero, ragion per cui l’età diventerebbe un parametro secondario.

FAIR PLAY FINANZIARIO – Quando si parla di soldi non si può tornare all’ultima sentenza Uefa (obbligo di non accumulare perdite superiori ai 30 milioni di euro da questo esercizio a quello in chiusura il 30 giugno 2021, pena l’esclusione dalle Coppa), la quale è stata oggetto di un nuovo ricorso al Tas. Secondo quanto riportato da Corriere dello sport, per la primavera prossima è atteso un nuovo giudizio per il bilancio 17/18 e lo scenario più probabile è quello di andare incontro ad un settlement agreeement, che costringerà ad una condotta virtuosa per rientrare nei parametri del Financial Fair-Play. Oltre alla Uefa, anche Inter e Roma lascerebbero via libera ai rossoneri, l’Inter intenta ad altri obiettivi, i giallorossi invece sembrerebbero essersi raffreddati in merito alla questione. Dunque la strada per un incontro totale è aperta così come le condizioni, delle quali bisognerà poi valutare attentamente l’ingaggio del giocatore.

NOVITÀ DALLA UEFA- Secondo quanto riportato invece dall’edizione odierna di Repubblica il Milan può sperare in una soluzione migliore per i suoi problemi: “L’Uefa ora fa sperare il Milan: fair play finanziario più soft”. Questo il titolo dell’edizione odierna del quotidiano che si concentra sul numero uno del calcio europeo, Ceferin, appena rieletto presidente UEFA. “Le società potranno sfruttare tutto il potenziale”. Ceferin annuncia così una possibile revisione del FFP.

Articolo precedente
BakayokoBakayoko, riscatto? Milan e Chelsea di nuovo in contatto
Prossimo articolo
CutroneCutrone: «Gattuso sa darci gli stimoli giusti. Quella volta che finii sotto i ferri…»