Giampaolo, il nuovo Milan: Piatek-Silva in avanti e Suso trequartista. Cutrone?

Giampaolo
© foto www.imagephotoagency.it

Giampaolo disegna il nuovo Milan, una squadra tutta da costruire ovviamente ma già discutibile nelle idee di base soprattutto in avanti

Giampaolo inizia ad imbastire il nuovo Milan, meditando un ribaltone nelle gerarchie e riflettendo sulle risorse attualmente a disposizione, vale a dire senza gli uomini di mercato, ancora molto distanti. Al momento l’unica cosa che potrebbe cambiare davvero è il modulo di gioco, per il resto gli interpreti sarebbero gli stessi più Krunic e senza Bakayoko. Giampaolo sogna per il nuovo Milan un 4-3-1-2 molto offensivo, cercando quindi di sfruttare le corsie centrali del campo, nel tentativo di riempire maggiormente l’area di rigore avversaria.

SILVA E NON CUTRONE- Secondo quanto riportato da Gazzetta dello sport, il tecnico starebbe pensando alla coppia d’attacco Piatek-Silva, quest’ultimo reduce da due stagioni disastrose. Da qui le prime perplessità, con Cutrone che quantomeno dovrebbe avere una “prelazione” su quel posto da seconda punta che quest’anno ha visto pochissimo con Gattuso. E a proposito di Cutrone viene in mente l’esultanza di sabato sera dopo il goal segnato contro il Belgio, la prima esultanza polemica del ragazzo che subito dopo ha ammesso la propria sofferenza subita nella stagione appena trascorsa.

SUSO TREQUARTISTA- Tutti si aspettano la conferma di Paquetà in quel ruolo ed invece arriva l’idea che spiazza e che perplime nella maggior parte dei casi: Suso trequartista. Per tempo immemore ci si è interrogati sulla duttilità del giocatore spagnolo, tanto da portare la società ad un progetto di vendita per realizzarne un’importante plusvalenza, a dispetto della clausola (presa in considerazione da nessuno) di 38 milioni di euro. 

TORREIRA E SCHICK- Poi ci sono i progetti di mercato, con Torreira il centrocampo rossonero guadagnerebbe tantissimo, in caso contrario, Giampaolo vorrebbe rilanciare Biglia. Per l’attacco invece sogna Schick, per il quale occorre un’estenuante ed approfondita ricerca per andare a scovare l’ultimo goal segnato con la Roma. Da qui ci si ricollega al discorso Cutrone, il quale potrebbe davvero accettare le eventuali offerte di Fiorentina e Toro, in modo da trovare maggior stabilità.