Eranio: «Ibrahimovic? Ha qualità indiscutibili ma deve mettersi al servizio della squadra»

Ibrahimovic
© foto www.imagephotoagency.it

Eranio ritiene che l’arrivo di Ibrahimovic potrebbe diventare un’arma a doppio taglio per il Milan ma anche che i rossoneri possono sperare nel terzo posto

Il Milan sembra davvero molto vicino a riabbracciare Zlatan Ibrahimovic. Alcuni ritengono che l’acquisto dello svedese sarà fondamentale nella corsa alla Champions League mentre altri vedono nel suo ritorno un freno alla crescita della squadra e di alcuni giocatori di grande prospettiva come Patrick Cutrone, il cui agente non teme possa soffrire la concorrenza con lo svedese. L’ex rossonero Stefano Eranio propende verso questo secondo pensiero e lo ha confermato ai microfoni del programma radiofonico Maracanà su RMC Sport. «Il Cutrone di oggi è indispensabile per questo Milan, grazie al suo encomiabile atteggiamento e alla voglia di non mollare mai. Parliamo del futuro della nostra Nazionale. Ibrahimovich, a determinate condizioni, è un acquisto che comprendo, anche se le minestre riscaldate non mi sono mai piaciute: lo svedese ha qualità indiscutibili e, a patto che accetti di mettersi a disposizione, può fare molto comodo al Milan», ha detto Eranio.

L’ex centrocampista ha poi fatto un’analisi sulla corsa alla Champions League, che vede il Milan in vantaggio dopo aver agguantato il quarto posto ai danni della Lazio: «Le avversarie più temibili? Sicuramente Lazio e Roma sono le squadre più pericolose. Aggiungo però che anche l’Inter deve stare attenta, visto il periodo di flessione e il calo fisico che sta vivendo. Se Nainggolan, elemento fondamentale per i nerazzurri, non torna quello che abbiamo imparato a conoscere non escluderei che il Milan possa puntare anche al 3° posto».

Articolo precedente
L’agente di De Sciglio: «Il Milan ha fatto un errore a cederlo»
Prossimo articolo
ChristensenIl Milan può dire addio a Christensen: il danese è vicino al ritorno in Germania