Caso Conti, ecco cosa avrebbe detto l’arbitro ai giocatori rossoneri

Arbitro
© foto www.imagephotoagency.it

Nuove indiscrezioni sulla vicenda della squalifica di Conti e Maldini. Nell’occhio del ciclone ci è finito l’arbitro Andrea Colombo

Non si placa il caso Conti, dopo la squalifica inflitta dal Giudice Sportivo del giocatore. Nelle ultime ore è anche intervento il procuratore del giocatore a difendere il proprio assistito (per le dichiarazioni clicca qui). Gli ultimi aggiornamenti riportati dall’Ansa sono invece clamorosi. Secondo la ricostruzione del prestigioso portale l’arbitro di Milan-Chievo del campionato Primavera avrebbe rivolto pesanti insulti verso i ragazzi rossoneri. Il fischietto Andrea Colombo avrebbe deriso un giocatore per l’apparecchio e avrebbe dato del “grasso” ad un altro. Inoltre, il direttore di gara si sarebbe rivolto in maniera ingiurioso nei confronti di Daniel Maldini: questo il motivo per cui si è adirato molto Paolo Maldini, inibito da Giudice Sportivo fino al 15 novembre.

Il ricorso del club di via Aldo Rossi potrebbe puntare sull’atteggiamento di scherno dell’arbitro, reo di offese gravi e pesanti nei confronti di minorenni. Se queste indiscrezioni fossero confermate si tratterebbe di una macchia indelebile nel curriculum del fischietto che dovrebbe fare della disciplina e del rispetto del gioco e degli avversari una condotta di vita. Vedremo se la sentenza definitiva confermerà la squalifica ad Andrea Conti e la sanzione a Maldini oppure ribalterà la situazione.