Milan, l’agente di Conti: «Andrea ha provato a riappacificare gli animi, era solo euforico per il rientro»

Conti
© foto www.imagephotoagency.it

L’agente di Conti spiega i retroscena dell’episodio trascorso, che ha provocato la clamorosa squalifica di 3 giornate

Il ritorno in campo di Conti è attesissimo da tutti i tifosi rossoneri, che però dovranno pazientare ancora qualche settimana per poter rivedere il giovane terzino all’opera. Il numero 12 rossonero ha infatti intrapreso un percorso di recupero che passa principalmente dal minutaggio in Primavera. Nei giorni scorsi è però arrivata una brutta notizia: il Giudice Sportivo, tramite un comunicato ufficiale, ha squalificato per tre giornate il giocatore reo di aver protestato veementemente negli spogliatoi poco dopo la sconfitta subìta dal Milan Primavera contro i pari età del Chievo Verona. A fare chiarezza sul piccolo polverone mediatico formatosi dopo questo avvenimento ci ha pensato Mario Giuffredi, agente del terzino rossonero:

«Mi dispiace che non ci sia stata la giusta sensibilità. Andrea era solo euforico per essere rientrato in campo dopo quattordici mesi, si è poi creata tensione tra i ragazzi e gli arbitri e il mio assistito ha provato a riappacificare gli animi. Saranno volate parole grosse e ci è andato di mezzo anche lui».

Articolo precedente
Milan-Juventus: Bonaventura a rischio per il match con i bianconeri
Prossimo articolo
Romagnoli DonnarummaDa Donnarumma a Suso: Il Milan tornerà grande grazie a loro