Calciomercato Milan, l’agenda di Leonardo: oggi incontri per Bernard e Higuain

leonardo milan inter difficoltà
© foto www.imagephotoagency.it

Saranno due gli incontri decisivi di Leonardo che oggi a Milano incontrerà i procuratori di Bernard e il fratello di Higuain

Giornata fitta di appuntamenti quella di Leonardo, il dirigente rossonero oggi incontrerà prima l’entourage di Bernard col quale ha raggiunto un accordo di massima sulla base di un triennale (con opzione per il quarto) da 3.5 milioni a stagione e Federico Higuain, fratello e procuratore di Gonzalo, arrivato in Italia ieri sera in compagnia dell’assistito. Se per il brasiliano il passaggio alle cose “formali” sembra essere ormai cosa fatta, con il fratello del Pipita Leonardo dovrà utilizzare tutte le proprie abilità diplomatiche per cercare di strappare un accordo vantaggioso che permetta quanto meno al Milan di non non dover alzare il salario attualmente percepito dall’argentino di 7,5 milioni di euro. Per farlo Leo spingerà affinché Higuain si senta pienamente al centro del progetto e getterà le basi anche su quelli che saranno gli ambiziosi piani a medio-lungo termine della proprietà americana che puntano, anche se a braccetto con le direttive provenienti dalla Uefa, verso un’imminente qualificazione in Champions. La trattativa con Higuain tuttavia e tutt’altro che facile, l’argentino non avrebbe intenzione di perdere gli attuali privilegi che ha alla Juventus accettando di trasferirsi in prestito o decurtandosi l’ingaggio, come se non bastasse inoltre la valutazione che i bianconeri fanno del cartellino del Pipita è di 50-55 milioni di euro, una cifra che potrebbe la dirigenza rossonera non potrà sicuramente spendere in una singola sessione di mercato.

Da qui l’esigenza di un prestito oneroso (15 milioni), magari biennale, con obbligo di riscatto spalmabile su più stagioni. Parallelamente all’operazione Juve-Milan un ulteriore ostacolo potrebbe essere rappresentato dall’interesse, meno forte rispetto alle scorse settimane, del Chelsea di Maurizio Sarri che vorrebbe inserirsi nella trattativa. Il destino di Higuain è strettamente collegato a quello di Leonardo Bonucci e al suo desiderio di tornare a vestire la maglia della Juventus, le due dirigenze (sia milanista che bianconera) sembrano orientate a soddisfare le richieste del difensore italiano ma trovare la formula giusta appare ad oggi molto complicato considerando, in particolar modo, l’esigenza del Milan di sostituire il proprio capitano con un altro difensore: Mattia Caldara. Anche nel caso del centrale ex Atalanta l’ostacolo principale potrebbe essere, anche se in modo indiretto il Chelsea, che stando alle ultime notizie appare orientato nuovamente sul profilo di Rugani e sarebbe pronto a sferrare l’attacco decisivo alla Juventus: difficilmente la dirigenza bianconera però sarà disposta a privarsi di due difensori in questa sessione di mercato nonostante una casella possa essere riempita dal ritorno di Leonardo Bonucci. A dare maggiore peso all’asse Milano-Torino è previsto per oggi anche un incontro tra Leonardo e l’amministratore delegato della Juventus Beppe Marotta, sarebbe il terzo nel giro di una settimana, segno che le parti vogliano trovare la quadra al più presto.

Articolo precedente
Caldara SimpsonCaldara, il suo futuro non sarà alla Juve: ecco il “mi piace” chiarificatore
Prossimo articolo
samassekouCalciomercato, in settimana si chiude per Samassékou al Milan