Borini: «Il momento peggiore l’esclusione dall’Europa League. In ritiro ho parlato chiaro»

borini-esultanza-milan
© foto www.imagephotoagency.it

Borini afferma che il Milan ha il dovere di vincere le ultime due partite e sperare che la Juventus faccia il suo dovere. L’attaccante ha la fiducia di Gattuso

Fabio Borini ha rilasciato un’intervista in esclusiva a Milan TV per il Match Program di Milan-Frosinone. L’attaccante rossonero ha parlato della stagione, di Gattuso e del calore dei tifosi.

Sulla corsa alla Champions: «Se noi pensiamo a fare il Milan ed essere il Milan le partite si vincono. Bisogna sperare che la Juve faccia la Juve e vinca la partita».

Su cosa ha convinto Gattuso a dargli fiducia: «L’aiuto che ho dato alla squadra nel momento di difficoltà, come nella settimana di ritiro. Ho detto le cose come stavano senza fare tanti giri di parole, essendo molto diretto. Come mi alleno tutti i giorni, l’allenamento rispecchia la partita. Chi va forte in campo lo fa anche durante la settimana».

Sul momento peggiore e più bello della stagione: «Il momento più duro è stato non riuscire ad andare avanti in Europa League, sarebbe stato bello andare avanti. Anche la sconfitta in Supercoppa, avrebbe portato entusiasmo ed un trofeo in più. Il momento più bello diciamo che lo sto aspettando».

Sui tifosi: «Un ringraziamento speciale per il seguito che abbiamo avuto, specialmente in trasferta. Sono state trasferte difficili e anche lunghe. Il terzo anello aperto è qualcosa in più, fa capire che non solo il Milan è da Champions ma anche i tifosi».

Sulla stagione: «E’ stata una stagione sudata, dobbiamo vincere le partite e ora sperare negli altri».