Berlusconi «Il Milan? Una sofferenza, sul futuro di Gattuso non mi intrometto»

Berlusconi
© foto www.imagephotoagency.it

Berlusconi ritiene che il Milan debba cambiare modulo per permettere a Higuain di ricevere più palloni ed essere quindi pericoloso in zona gol

E’ certamente un momento difficile per il Milan, reduce da due sconfitte consecutive contro Inter e Betis Siviglia, ma anche per i suoi tifosi. Dal primo supporter rossonero, Silvio Berlusconi, non potevano quindi che arrivare parole piene di amarezza. L’attuale presidente del Monza ha parlato ai microfoni di Sportmediaset e non si è risparmiato in aspre critiche nei confronti del gioco espresso dalla squadra e delle scelte dell’allenatore Gennaro Gattuso. Berlusconi ritiene che la chiave per tornare a vincere è il cambio di modulo. Il tecnico rossonero in conferenza stampa ha sempre ribadito che le parole del presidente più vincente nella storia del club non si commentano ma che a lui spetta il compito e la responsabilità di decidere come la schierare la squadra. Questa volta però sembra aver dato ascolto al suo mentore. Domani infatti si prevede che i rossoneri giocheranno con il 4-4-2 con Gonzalo Higuain affiancato da Patrick Cutrone.

«Seguo sempre il Milan da tifoso ma sempre con disappunto perché è una sofferenza vedere il Milan in campo in una maniera poco efficace, – ha detto l’ex presidente del club di via Aldo Rossi – si fanno pochi tiri in porta e il nostro centravanti (si riferisce a Higuain) non ha modo di ricevere passaggi, tutto questo dipende naturalmente dal modulo, che spero che possa presto cambiare. Il futuro di Gattuso? Sono decisioni che spettano ai vertici della società e io non ho nessuna volontà di intromettermi».

Articolo precedente
ContiConti riparte dalla Primavera: il terzino è tornato disponibile
Prossimo articolo
Gattuso Milan TVGattuso: «Lasciamo perdere la tattica, domani voglio vedere 23 leoni»