Serie A, Derby Milano: si aprono nuovi scenari sulla data del recupero

milan inter
© foto www.imagephotoagency.it

Giornata importante per la scelta della data del recupero Derby, Malagò oggi riunirà i presidenti delle società di Serie A per capire il da farsi e trovare una soluzione congrua

Con il mondo del calcio ancora scosso per la scomparsa improvvisa di Davide Astori, si prova in qualche modo a guardare avanti per capire come muoversi in termini di recupero gare. Nella giornata di ieri il presidente del CONI Giovanni Malagò avrebbe proposto un recupero di tutte le gare a fine campionato, vale a dire prendendo in considerazione l’ipotesi dello slittamento di una settimana. Un bel problema dato che da lì a poco inizierebbero i mondiali di Russia, con molti giocatori impegnati con le rispettive nazionali. La Gazzetta dello Sport’ apre ad uno scenario differente: la prima gara ad essere recuperata sarebbe Torino-Crotone (martedì 13 marzo), ipotesi accreditabile dato che i granata giocano il venerdì precedente a Roma e potrebbero dunque anticipare al martedì.

Il 14 marzo invece le altre gare in programma: Genoa-Cagliari, Benevento-Verona, Chievo-Sassuolo e Udinese-Fiorentina. Atalanta-Sampdoria si giocherebbe invece il primo mercoledì disponibile perchè il 14 marzo i bergamaschi sono impegnati a Torino con la Juventus nel recupero della gara rinviata per neve.

DERBY DI MILANO- Il punto focale rimarrebbe la permanenza in Europa League dei rossoneri. Se il Milan dovesse arrivare in finale, potrebbe giocare la stracittadina soltanto il 9 maggio, data in cui è prevista la finale di Coppa Italia contro la Juventus. La finale di Coppa Italia slitterebbe dunque a venerdì 25 maggio, a meno che la Juventus non debba giocare la finale di Champions League  in programma il giorno dopo. Con il Milan fuori dall’Europa League , ci sarebbe più scelta e si potrebbe scendere in campo al primo mercoledì libero.Oggi sarà una giornata importante da questo punto di vista, Malagò discuterà con i presidenti delle società di Serie A per trovare una soluzione a questo freddo calcolo aritmetico che purtroppo è necessario operare.

Articolo precedente
Stampa RassegnaRassegna stampa del 5 marzo 2018
Prossimo articolo
MilanelloMilan, è dura ma bisogna andare avanti: stamattina si riparte dall’Arsenal