Connettiti con noi

HANNO DETTO

Ranieri sicuro: «Ora abbiamo l’anima italiana. Finale? Partita equilibrata»

Pubblicato

su

Ranieri

L’ex allenatore della Sampdoria, Claudio Ranieri, ha parlato della finale di EURO 2020 tra Italia e Inghilterra. Le sue dichiarazioni

Claudio Ranieri, ex allenatore della Sampdoria ha parlato alla vigilia della finale di EURO 2020 tra Italia ed Inghilterra. Le sue dichiarazioni alla BBC Sport.

GRUPPO – «Sono molto contento perché ci sono alcuni giovani e, naturalmente, alcuni giocatori con esperienza come Giorgio Chiellini, Leonardo Bonucci e Jorginho. C’è una miscela molto buona. Molto importante, per noi, tornare ad un livello alto. È importante per tutti gli italiani, non solo per i tifosi».

ANIMA – «Ora abbiamo la mentalità giusta, l’anima italiana, stiamo insieme, soffriamo, lottiamo. Mancini vuole dare alla squadra la gioia di giocare in avanti, di attaccare in ogni situazione. La nostra mentalità è cambiata in due anni. Quando è possibile, cerchiamo di dominare l’avversario. Quando non è possibile, cerchiamo di modificarci per vincere la partita».

FINALE – «Penso che sarà una partita molto, molto bella. L’avevo detto prima che iniziassero gli Europei, la finale sarebbe potuta essere Italia e Inghilterra».

SINGOLI – «Penso che Jorginho sia stato un giocatore chiave, ma è difficile sceglierne uno. Credo che la squadra sia fondamentale perché se penso a Jorginho allo stesso tempo penso a Lorenzo Insigne. Se penso a Insigne, penso poi a Federico Chiesa. Se penso a Chiesa, penso a Leonardo Bonucci, Giorgio Chiellini, Gianluigi Donnarumma, e così via».

INGHILTERRA – «Penso che l’Inghilterra proverà a spingere molto perché ci sono così tanti tifosi a Wembley. Ma l’Italia cercherà di giocare uno-due tocchi per superare il pressing. I giocatori italiani sono abituati a giocare in ogni situazione. Per loro sarà molto bello giocare contro tutto lo stadio. Gareth Southgate ha formato una squadra fantastica. L’atmosfera è come quella di una squadra di club. Giocano insieme, si aiutano a vicenda. C’è qualità e spirito inglese. Davanti, con Bukayo Saka, Raheem Sterling, Mason Mount, Harry Kane, Jack Grealish, c’è molta qualità. So che Phil Foden non è il Foden che conosciamo per qualche acciacco, ma è sempre Foden. Dietro ci sono Kalvin Philips e Declan Rice che restano lì a bloccare tutti. Anche la linea di difesa è molto forte. Kyle Walker è molto veloce, e John Stones e Harry Maguire sono forti. È una buona squadra. Southgate ha fatto un bel lavoro».

PRONOSTICO – «È 50%-50%, perché il 90% di Wembley sta spingendo la propria nazione, ma l’Italia è pronta a combattere, a giocare a calcio, a provare a vincere. Spero che l’arbitro sia un ottimo arbitro. Questo è importante ora».

Advertisement