Tensioni nello spogliatoio Psg, Cavani lascia Parigi?

Edinson Cavani
© foto www.imagephotoagency.it

I conflitti all’interno dello spogliatoio del Psg otrebbero portare Cavani lontano da Parigi. Il Milan ci pensa…

Il litigio nell’ultima giornata di Ligue 1 tra Neymar e Edinson Cavani rischia di avere clamorosi effetti sul calciomercato. I due giocatori hanno avuto un acceso diverbio per chi dovesse battere il calcio di rigore contro il Lione (poi tirato e sbagliato dall’uruguayano). Ma questo è solo l’utlimo episodio all’interno di una squadra che ha troppe prime donne.

L’allenatore Unai Emery in conferenza stampa ha provato a smorzare i toni: «In rosa ci sono molti giocatori capaci di tirarli. Chi sia il primo o il secondo lo decido io. Ne ho parlato con loro e con gli altri, abbiamo guardato le statistiche e sia Neymar che Cavani possono tirarli in futuro. Non ha importanza chi sia il numero uno, l’importante è segnare. Ma chi è il primo e il secondo, lo dirò prima ai giocatori».

E ORA? – Al di là dell’episodio e delle dichiarazioni di circostanza è palese che il gruppo di Emery non potrà sostenere così tanti campioni carismatici contemporaneamente. Nel lungo corso l’armonia dello spogliatoio potrebbe risentire delle tensioni interne e potrebbe sfaldarsi il giocattolo. Per questo motivo non è improbabile che Cavani venga messo sul mercato: già in estate l’ex Napoli aveva valutato una possibile partenza.

Ora, oscurato da Neymar, Draxler, Mbappé e Di Maria, solo per citarne alcuni, l’attaccante potrebbe davvero tentare una nuova esperienza. Il Milan ci aveva fatto già un pensierino nel periodo pre-closing (leggi qui) e, successivamente, ad agosto. Che il prossimo anno sia la volta buona?

Articolo precedente
salaGiulia Sala, la manager rossonera tutta curve – FOTO
Prossimo articolo
kessieKessié: «Vi spiego il perché dell’esultanza con il saluto militare»