Primavera, Inter-Milan 4-2: ora la salvezza diventa un’impresa

Giunti
© foto www.imagephotoagency.it

L’Inter batte il Milan per 4 a 2 nonostante l’ottima prova dei rossoneri, che ora purtroppo scendono al penultimo posto in classifica

Milan e Inter si sfidano allo stadio Breda di Sesto San Giovanni nel derby Primavera valido per la 24esima giornata di campionato. I rossoneri sono alla ricerca dei punti necessari per la salvezza mentre i padroni di casi li guardano dall’alto del loro terzo posto. Al 21′ i nerazzurri passano in vantaggio con Salcedo su rigore molto dubbio fischiato a Merletti. Plizzari para il tiro dell’attaccante, che riesce però a ribadire il pallone in rete grazie all’assist di Colidio. La squadra di Giunti però reagisce e si porta in vantaggio grazie alla punizione di Brescianini e il tiro di prima di Capanni. L’Inter trova il pareggio con Colidio su calcio d’angolo e poi dilaga con un secondo rigore calciato da Merola e la punizione nei minuti finali di Esposito. Il Milan con questa sconfitta viene superato dal Palermo, che ha battuto il Cagliari in trasferta, e si trova al penultimo posto in classifica.

INTER-MILAN 4-2

Marcatori: Salcedo (21′), Brescianini (42′), Capanni (48′), Merola (57′), Colido (59′), Esposito (86′)

Ammoniti: Pompetti (44′), Brambilla ()

INTER: Dekic, Zappa (Merola 55′), Corrado, Nolan, Pompetti (Persyn 45′ – Grassini 62′), Ntube, Roric, Gavioli (Gianelli 77′), Colidio, Schirò, Salcedo (Esposito 77′). A disp.: Pozzer, Stankovic, Grassini, Rizzo, Persyn, Attys, Gianelli, Burgio, Mulattieri, Vergani, Esposito, Merola. All.: Madonna

MILAN: Plizzari, Bellanova, Merletti, Djaló, Negri (Frigerio 75′), Sala (Abanda 75′), Brambilla, Brescianini, Maldini, Tsadjout, Tonin (Capanni 45′). A disp.: Zanellato, Moleri, Abanda, Martimbianco, Ruggeri, Mionic, Frigerio, Olzer, Haidara, Colombo, Capanni, Capone. All.: Giunti