Connettiti con noi

News

Pioli: «Scudetto? Se mesi fa ci avessero detto che…»

Pubblicato

su

Intervenuto ai microfoni di DAZN al termine della gara persa contro l’Inter, Stefano Pioli, tecnico del Milan ha così parlato

Intervenuto ai microfoni di DAZN al termine della gara persa contro l’Inter, Stefano Pioli, tecnico del Milan ha così parlato: «Ha pesato molto il gol subito dopo 5 minuti, abbiamo fatto fatica poi a trovare ritmo e serenità. Abbiamo permesso all’Inter di fare la partita dove è più forte: aspettare e ripartire. Non siamo riusciti a fare gol nel nostro momento migliore e sul secondo gol dovevamo fermare l’azione prima. Non ho niente da dire sul secondo tempo dei miei giocatori, sul primo sì».

TANTI TIRI – «L’ultima giocata non è stata di livello come doveva essere. Nel secondo tempo abbiamo tirato tanto in porta, Handanovic era da tanto che non parava così tanti tiri e così bene. La qualità della pressione alta è mancata perché l’Inter in fase di costruzione prende posizioni non facili per il nostro stile di gioco. Abbiamo cercato di indirizzarli e non siamo stati così aggressivi perché non volevamo lasciargli troppo campo aperto».

ALTRO PASSO FALSO – «La nostra forza è sempre stato l’equilibrio. Se 8-9 mesi fa ci avessero detto che saremmo stati secondi in classifica avremmo fatto i salti di gioia. Sappiamo che nelle ultime tre partite non abbiamo messo in campo il massimo delle nostre capacità. La partita sbagliata però è stata quella di Spezia, oggi la partita l’abbiamo fatta poi è chiaro che bisogna alzare un po’ il livello ma dobbiamo continuare a mantenere lucidità. Quando si perde si deve lavorare di più e meglio».

FORMA FISICA – «I dati che abbiamo sia nelle sedute di allenamento che in partita non sono mai state inferiori agli avversari. Abbiamo sicuramente avuto qualche infortunio di troppo, siamo stati gli unici a fare i preliminari ma questo non deve essere una scusa. E’ la prima settimana negativa di questa stagione anche se quella di giovedì non è stato un brutto risultato».

IBRAHIMOVIC – «Ibrahimovic ha chiesto il cambio perché ha sentito un crampo. Vedremo poi giovedì e domenica che decisioni prendere a riguardo».