Connettiti con noi

HANNO DETTO

Pieri sicuro: «L’episodio di Inter Milan molto diverso da quello di Roma»

Pubblicato

su

L’ex arbitro Pieri ha parlato dell’episodio di Giroud in Inter Milan e del goal annullato a Zaniolo in Roma Genoa: le sue parole

Pieri, famoso ex arbitro, intervistato da notizie.com ha analizzato i due episodi più discussi dell’ultimo turno di campionato, la prima rete di Giroud nel derby e il goal annullato a Zaniolo in Roma-Genoa. Le sue dichiarazioni:

«Giroud interviene sul pallone, lo porta via e poi c’è uno scontro di gioco. Dal campo molto probabilmente non lo avverti perché sono semplicemente due calciatori che si contendono il pallone. Non c’entra niente con l’episodio dell’Olimpico con Abraham che calpesta Vazquez. Nell’azione del gol, Vazquez anticipa Abraham e il calciatore della Roma gli calpesta il piede. Poi la palla finisce a Zaniolo. Ora bisogna capire: perché in una situazione come quella del derby non interviene il Var? Perché quella è una situazione di gioco, quella di Abraham è uno ”step on foot”, è oggettivo che sia una situazione fallosa. Proprio questo episodio la Roma lo aveva vissuto lo scorso anno nella partita contro il Milan. In quella circostanza si è vista assegnare un calcio di rigore contro per un pestone di Fazio ai danni di Calabria. Ogni episodio non è fine a se stesso e li dobbiamo ricordare gli episodi del passato. Sono dei fatti oggettivi, poi gli arbitri possono sbagliare, ma non devono rispondere a Mourinho. Fa bene l’Aia a non rispondere a Mourinho? Parla con il regolamento. Ricordiamoci che era Roma-Genoa, che cosa intendeva Mourinho? Che l’arbitro è stato condizionato perché il campo c’era il Genoa? Ma non è una grande squadra. Quando allenava l’Inter gli è successo di rimanere in nove. Rosso a Zaniolo? Non possiamo giustificare un calciatore che usa quei termini».

Milan News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 48 del 07/09/2021 – Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. – PI 11028660014 Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a A.C.Milan S.p.A. Il marchio Milan è di esclusiva proprietà di A.C. Milan S.p.A.