Paquetà e i suoi fratelli: tutti i talenti verdeoro scoperti da Leo

Kakà
© foto www.imagephotoagency.it

Leonardo è da sempre scopritori di talenti brasiliani. Analizziamo la recente storia verdeoro a Milanello

La notizia ha fatto già riscaldare i tifosi rossoneri: Paquetà da gennaio vestirà la maglia milanista e andrà a rinforzare la rosa di Gennaro Gattuso. Leonardo, su consiglio di Kakà, ha deciso di scommettere 35 milioni di euro sull’estroso talento del Flamengo. Una cifra consistente che dimostra come il direttore generale del Milan non abbia nessun dubbio sulle qualità del giovane verdeoro. Leonardo, dopo il ritiro dall’attività agonistica, si è dedicato alla ricerca dei migliori profili in Brasile.

KAKA’ – Il vero colpaccio fu Ricardo Kakà prelevato dal San Paolo nel 2003 per 8,5 milioni di euro. Tutti gli addetti ai lavori si complimentarono con Leonardo per il lavoro di scouting e per l’acquisto di un giocatore che avrebbe trascinato il Milan alla conquista della settima Champions League. Kakà fu poi rivenduto da Silvio Berlusconi per 67 milioni, con un plusvalenza di circa 60 milioni.

PATO – Una brillante intuizione di Leo è stata anche quella che ha portato Alexandre Pato a Milano. Ariedo Braida e Adriano Galliani si fidarono e offrirono 22 milioni al Corinthians per il gioiellino classe ’89. Pato impressionò fin dal debutto contro il Napoli, ma a causa di diversi infortuni non riuscì a rendere secondo le aspettative.

FUTURO – I milanisti sperano che la storia si ripeta con Paquetà, chiamato a prendere in mano le sorti del centrocampo di Gattuso. La recente storia brasiliana del Milan è piuttosto deludente. Fatta eccezione per Robinho, vincitore dello Scudetto sotto la gestione Allegri, negli ultimi anni sono arrivate solo delusioni. Luiz Adriano ha fatto ben poco per meritarsi la maglia numero 7, il portiere Gabriel, che doveva essere il nuovo Dida, è presto caduto nel dimenticatoio. Rodrigo Ely è stato fatto fuori da Mihajilovic nel giro di un paio di partite dall’inizio della stagione, mentre Alex viene ricordato soltanto per un gol nel derby e qualche buona prestazione. Riuscirà Paquetà a far tornare la samba a Milanello?

Articolo precedente
GattusoPaquetá al Milan, per Gattuso la scelta è scontata: 4-2-3-1
Prossimo articolo
Ibra RaiolaCalciomercato, Ibra sarà la ciliegina per Gattuso?