Connettiti con noi

News

Nuovo stadio, Scaroni: «Non esiste un piano B. Il comune accetterà»

Pubblicato

su

Paolo Scaroni parla della questione stadio e svela l’assenza di un piano B: «Non riesco ad immaginare che il comune rifiuti»

Intervenuto su GR Parlamento, Paolo Scaroni ha così parlato anche della questione stadio: «Escludo categoricamente un Piano B per la questione stadio. Non riesco a immaginare che il Comune possa rifiutare un investimento da 1,2 miliardi totalmente finanziato privatamente da capitali esteri in questo momento difficile della nostra città. L’idea è quella di dotare Milano si un nuovo impianto moderno. Comprendo l’affetto per San Siro, ma uno stadio moderno è tutta un’altra cosa. La città non può restare indietro e allo stesso tempo le sue due squadre voler tornare importanti nel panorama del calcio europeo. Ripeto, l’ipotesi che il Comune rifiuti il nostro progetto la considero molto remota».

CAPIENZA«Intorno ai 65mila spettatori. Ci sono due progetti, ma non è stata presa alcuna decisione finale, arriverà sicuramente dopo il via libera de Comune. Il nuovo stadio sarà bellissimo e modernissimo, sarà avveniristico. Un’attrazione turistica per tutta la città, anche con lo stadio vuoto. Abbiamo tenuto conto di quanto visto e imparato dagli stadi di tutto il mondo. Sono convinto che sarà un punto di riferimento per Milano e i milanesi».