Montella: «Sto guardando il mio funerale, l’utilizzo a mio vantaggio»

© foto Fonte: Facebook AC Milan

Montella ha parlato al termine del match contro l’Aek di Atene, terminato sul risultato di 0-0, il tecnico è apparso comunque ottimista

0-0 con l’Aek Atene, il secondo consecutivo dopo quello casalingo del turno precedente, niente di speciale, un punto conquistato al termine di una gara decisamente anonima. dopo l’incontro, Vincenzo Montella ha parlato ai microfoni di Sky Sport: «Silva? E’ un ragazzo giovane, ci sta che possa sbagliare ma ha grandissime potenzialità. C’è da lavorare, ma la squadra è predisposta ed ha qualità importanti. Nelle ultime settimane creiamo meno, ma subiamo anche meno. Il secondo tempo è andato molto meglio del primo, non era una partita facile per l’intensità che aveva il nostro avversario, potevamo anche vincere».

CRISI ATTACCO- «Numericamente sì. Avessimo però distribuito meglio i gol, sarebbe stato meglio. La squadra ha avuto la testa, nessuno si è tirato indietro e sono fiducioso, abbiamo lottato».

SU SUSO-«Non mi faccio fuorviare, lui è un giocatore importantissimo. Oggi non l’ho voluto rischiare, ma è probabile che giochi le prossime».

IL TEMPO NECESSARIO-«E’ già da un po’ che sto guardando da vivo il mio funerale, questo è un vantaggio perchè ti accorgi di tante cose. La società mi è sempre vicino».

ANCORA QUALCOSA DA MIGLIORARE-«Bisogna oliare alcuni meccanismi, sono situazioni da migliorare. Abbiamo qualche difficoltà in più quando le squadre avversarie ci pressano a tutto campo e non ci muoviamo in profondità».