Montella copia Conte: Borini in versione…Giaccherini

© foto www.imagephotoagency.it

Andiamo ad analizzare i cambiamenti tattici fatti da Montella. Difesa a tre e Borini terzino sono due trovate sullo stile di Conte

Al di là delle voci che vogliono Antonio Conte come prossimo successore di Vincenzo Montella, è palese che alcuni esperimenti tattici dell’attuale tecnico milanista abbiano come riferimento quelli dell’ex allenatore della Juventus.

BONUCCI – Il primo (e più importante) cambiamento effettuato da Montella dall’inizio della stagione è stato il cambio di modulo. Per far rendere meglio Leonardo Bonucci si è passati dalla difesa a 4 a quella a 3. Analogamente aveva fatto Conte quando riscontrò alcune lacune in marcatura del proprio reparto arretrato. Con questo ragionamento si può comprendere il grande lavoro di Montella su Ricardo Rodriguez e Andrea Conti (ora fermo ai box fino almeno a marzo). La Juventus nei primi anni del nuovo ciclo vincente deve le proprie vittorie anche e soprattuto agli esterni, con Stephan Lichtsteiner chiamato spesso a fare la differenza.

GIACCHERINI – Dopo l’infortunio di Conti e le prestazioni negative di Abate, complice anche l’indisponibilità di Calabria, Montella è intenzionato ad assegnare un nuovo ruolo a Fabio Borini.  Come confermato oggi in conferenza stampa,  l’ex Sunderland presto verrà impiegato nel ruolo di terzino destro.

Un cambiamento tattico che ricorda molto quello di Emanuele Giaccherini che vide il giocatore, prima alla Juve e poi in Nazionale proprio con il mentore Conte, trasformarsi da attaccante a esterno con una difesa a 3. Proprio ciò che sta cercando di fare Montella con Borini, un giocatore che, almeno sulla carta, avrebbe le qualità fisiche e lo spirito di sacrificio richieste dal ruolo.

Articolo precedente
mourinhoMou vuole Pellegri, il precedente ‘Macheda’ spaventa il Milan
Prossimo articolo
calhanogluScoppia il caso MilanLab, l’addio del preparatore Marra…