Il Milan all’UEFA: «Nessun precedente per il Voluntary, pronti al Settlement»

Fassone
© foto www.imagephotoagency.it

Il Voluntary Agreement proposto dal Milan è ad un passo dall’essere bocciato: ecco il commento della società rossonera

La notizia è nell’aria e nella giornata di domani dovrebbe essere certificata dall’ufficialità. Il piano presentato da Fassone all’UEFA non sarà approvato dal massimo organo continentale e, di conseguenza, entrerà in vigore il Settlement Agreement, ossia il piano concordato dall’UEFA per un rientro di bilancio più rapido ed attuabile.

IL COMMENTO DEL MILAN – Attraveso una nota all’interno della rassegna stampa, il sito ufficiale del Milan riporta la posizione della società in merito a qualsiasi sia la decisione finale dell’UEFA, attesa presumibilmente per la giornata di domani. Il Milan non lascia trapelare alcun segnale di preoccupazione e rilascia queste dichiarazioni a tal proposito:

«Arrivano importanti segnali mediatici sul Voluntary Agreement, in attesa del pronunciamento ufficiale e definitivo dell’UEFA. Oltre a dichiarare il proprio massimo e costante rispetto nei confronti dell’istituzione europea, il Milan ha sempre dichiarato di essere pronto ad affrontare l’altra faccia della medaglia e cioè il Settlement Agreement. La proposta di Voluntary partita dalla società rossonera era una novità assoluta in tal senso, non essendoci precedenti a livello politico-calcistico europeo. Il Milan a novembre si era impegnato a fondo per la redazione e la strutturazione del proprio piano».

Articolo precedente
Milan, Jankto è l’obiettivo per gennaio: il centrocampista non ha clausola
Prossimo articolo
paletta milanRijeka-Milan, Paletta ma non solo: le scelte a sorpresa di Gattuso