Milan-Parma, apri pista di un mese chiave: Dicembre grande opportunità

© foto Db Milano 04/10/2018 - Europa League / Milan-Olympiacos / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: esultanza gol Gonzalo Higuain

Milan-Parma aprirà un Dicembre particolare per la squadra di Gattuso, la quale esauriti gli scontri diretti dovrebbe aver vita più facile

Sarà un mese tosto da qui al 29 Dicembre, 6 gare (escludendo l’Europa) dalle quali verrà fuori molto probabilmente la vera candidata alla prossima Champions come quarta partecipante. Il calendario del Milan sarà di quelli senza scontri diretti, di quelli da affrontare in serenità ma senza rilassarsi troppo. Da oggi comincia un percorso fatto di 6 incontri praticamente decisivi, il che significa che al 29 Dicembre, dopo la gara con la SPAL la classifica rossonera dovrà avere 18 punti in più, non c’è alternativa per la conquista della credibilità europea. Come detto, il Parma è una Neopromossa ma è giusto sottolineare quanto stia facendo bene la squadra di D’Aversa: 20 punti in 13 gare e sesto posto proprio dietro al Milan, in piena zona Europa League e a ridosso della Champions. Parma che a San Siro a già vinto contro l’Inter ad inizio campionato e per una squadra che lotta per salvarsi non c’è niente di meglio che andare a Milano, giocando per divertirsi.

MILAN-TORINO-Domenica 9 Dicembre dalle 20:30 ancora al Meazza contro il Toro, la squadra di Mazzarri (alle prese con qualche recente  fastidio di salute) è reduce dallo 0-0 esterno contro il Cagliari ed oggi affronterà in casa il Genoa.

BOLOGNA-MILAN- Si giocherà martedì 18 Dicembre dalle 20:30 la sfida del Dall’Ara, chissà se sulla panchina dei Felsinei ci sarà ancora Inzaghi, terz’ultimo in questo momento e alle prese con una Serie A che ancora non gli va a genio. Un’altra sconfitta ieri per il campione rossonero, 4-1 dalla Sampdoria, dunque panchina mai a rischio come in questo momento, il che significa che il tecnico potrebbe anche non arrivare a giocarsi la sfida ai rossoneri. Dopo l’esperienza in B con il Venezia sembrava pronto per tornare ad allenare nella massima serie ed invece dopo 14 giornate la squadra è terz’ultima con 11 punti e non vince dal 2-1 casalingo con l’Udinese, datato 30 Settembre.

MILAN-FIORENTINA- Sotto Natale, esattamente sabato 22 Dicembre si torna al Meazza contro la Fiorentina, un’altra incognita di questo campionato, un’altra che come il Bologna non vince dal 30 Settembre, in quell’occasione fu l’Atalanta a cadere al Franchi. Dopo quella vittoria due sconfitte: una contro la Lazio, un’altra sabato contro la Juventus e 5 pareggi, 4 di fila per 1-1. Viola comunque sempre in zona Europa con 18 punti.

FROSINONE-MILAN- Neanche il tempo di digerire il panettone e si torna in campo, questa volta a Frosinone, mercoledì 26 Dicembre dalle 12:30. La squadra ciociara non sta bene, reduce dal 3-0 subito dall’Inter è penultima in classifica con soli 7 punti.

MILAN-SPAL- L’anno solare 2018 si chiude con la gara casalinga contro la Spal, un’altro match da portare a casa nonostante la freschezza atletica e mentale della squadra di Semplici. Match da giocarsi sabato 29 Dicembre.

In base alla disamina sopra riportata, ci si aspetta una serie di vittorie che possa portare 18 punti ca casa, prima del mercato di Gennaio e del girone di ritorno. Di quelle nominate non ce n’è una che stia alla grande da spaventare i rossoneri, forse il Parma che fino ad ora sta facendo cose incredibili. Europa League? Olympiakos a chiudere il girone, con la trasferta greca in programma Giovedì 13 Dicembre, gara anche questa da vincere per tentare l’assalto al primo posto, anche se un pareggio o addirittura una sconfitta potrebbero essere sufficienti, non al morale ovviamente.

Articolo precedente
GattusoMilan-Parma, le scelte di Gattuso: difesa a quattro con una novità in mezzo
Prossimo articolo
Ganz, l’analisi su Milan-Parma: centrati i punti chiave della squadra di D’Aversa