Milan, l’ora del riscatto è arrivata: il gol chiama, Higuain risponde?

© foto Higuain

Il digiuno di Gonzalo Higuain sta ormai diventando un qualcosa di surreale: mai avevamo visto il Pipita in queste condizioni

Il digiuno dal gol e Higuain sono due cose che tendenzialmente non sono mai andate pari passo durante la lunga carriera del Pipita. L’incapacità del numero 9 rossonero di trovare il gol da ormai due mesi sta però preoccupando tutto il mondo Milan: quello che sembrava un semplice periodo storto infatti si sta ora tramutando in una vera e propria problematica spinosa. La crisi del Diavolo e quella di Higuain combaciano perfettamente e questo può costituire, in un certo senso, anche una sorta di alibi per l’ex Juventus. Dai suoi gol però il Milan si aspetta di ripartire e perciò è attesa una rinascita già da oggi, contro il Frosinone.

A descrivere il momento delicato del bomber argentino ci ha pensato anche Riccardo Trevisani, ospite del salotto serale di Sky Sport 24, che ha analizzato così il suo momento: «Ad inizio anno, ero certo al cento per cento che Higuaín potesse finire primo, se non secondo, nella classifica dei capocannonieri. In questo momento però, Gonzalo si è fermato al rigore contro la Juventus e deve ritrovare la scintilla che possa riaccendere la sua fame di reti. Che possa sbloccarlo dopo un momento difficile». Basterebbe una rete, una singola rete per riaccendere entusiasmo e serenità: solo così il Pipita potrà schiacciare ogni voce di mercato e riprendere per mano il Milan.