Milan-Juventus, protesta in atto dei tifosi bianconeri: squadra senza supporters?

© foto www.imagephotoagency.it

La Juventus potrebbe scendere in campo senza supporters domenica sera, in atto una protesta molto particolare

Il calcio di oggi costa caro e si sa, in Inghilterra soprattutto per vedere certe partite occorre sborsare tanti soldi, ripagati in qualche modo dal grande spettacolo offerto dalla Premier League in termini di atmosfera e gioco molto vicino al pubblico pagante. Qui però non siamo in Inghilterra e può capitare anche di finire su al terzo anello con tanto di binocolo, spendendo non pochi soldi, magari non gli stessi chiesti oltre manica ma comunque molti. Da qui la protesta dei tifosi bianconeri che di binocolo non vogliono sentir parlare, a maggior ragione appesantiti da un esborso di 75 euro a testa per occupare il settore ospiti del Meazza a loro dedicato. Ieri sera, il gruppo storico dei tifosi bianconeri avrebbe esposto all’esterno dello stadio milanese due striscioni per protestare contro i 75 euro chiesti per il settore ospiti, un match che a questo punto potrebbero boicottare per protesta: “75 buone ragioni per non vedere la partita coi piccioni!” e “Milan-Juve, alzi prezzi a più non posso e metti a posto il conto in rosso!”. La curva bianconera si era espressa anche nei giorni scorsi attraverso un comunicato nel quale spiegava le motivazioni del dissenso verso un caro prezzi giudicato eccessivo.

JUVE SENZA TIFOSI? La forza della squadra di Allegri è nota a tutti e dunque non necessariamente riconducibile al sostegno dei proprio tifosi, vale a dire che l’undici bianconero potrebbe tranquillamente giocare la propria partita senza problemi, data l’esperienza internazionale dei propri campioni in campo. Però c’è anche da dire che fuori casa senza il tifo e con uno stadio pronto a fischiare ancora prima dell’inizio gara, potrebbe essere un fattore determinante in favore della squadra rossonera che avrà dalla propria un pubblico assolutamente festante, pronto ad esultare per un goal di Higuain, magari lasciando sul posto Bonucci che lo conosce bene ma che molto probabilmente faticherà non poco nel tentativo di contenerlo.

Articolo precedente
GattusoMilan, di necessità virtù: contro la Juventus si torna al 4-3-3
Prossimo articolo
san siroUfficiale, Milan e Inter restano a San Siro: trovato l’accordo