Milan, Gattuso colpevole ma un rigore negato potrebbe costargli la panchina

Castillejo
© foto www.imagephotoagency.it

Un rigore non concesso sul finale di partita potrebbe costare caro a Gattuso, sul 2-2 oggi la situazione forse sarebbe molto diversa

Una decisione arbitrale errata si insinua tra Gattuso ed il proseguo della sua avventura al Milan, siamo nel finale della gara contro il Betis, la squadra finalmente sta crescendo, ha trovato anche il goal dell’1-2 momentaneo, il pareggio è nell’aria ma prima bisogna fare i conti con arbitro ed ed assistente, oltre che con la Uefa restia a sentire parlare di VAR, almeno per il momento. L’azione si sviluppa con Castillejo che entra in area di rigore, messo giù in maniera evidente da Bartra con il difensore che molto probabilmente non tocca nemmeno il pallone ma prende solo il piede dello spagnolo, il quale prontamente invita l’assistente ad andare al solito paese. Castillejo ha ragione ad arrabbiarsi ma non trova giustificazione alcuna, il gesto istintivo e pericoloso con il quale va a prendersi il rosso diretto, pochi secondi dopo, per una brutta entrata su Lo Celso, il quale rotola a terra colpito in maniera anche preoccupante se vogliamo (LEGGI QUI).

Tornando al rigore, una decisione che penalizza fortemente il Milan, in caso di 2-2, oggi parleremmo di una squadra che ha saputo reagire e che ha trovato un pari ottimo grazie ai cambi in corsa di Gattuso. Il Milan invece perde la Gara ed ora il tecnico rischia di perdere la panchina non perchè ci si voglia attaccare ad un rigore ma perchè con un pareggio magari oggi staremmo qui a sottolineare l’ottima reazione rossonera, in un momento difficile e delicato, dove anche il Betis sembra il Real Madrid.

Articolo precedente
Biglia, fondamentale contro la Sampdoria: le condizioni dell’argentino
Prossimo articolo
Cutrone HiguainIl Milan cambia volto: si passa al 4-4-2, ecco chi salta